Job In Tourism > News > Eventi > People make reputation

People make reputation

Di Marco Beaqua, 18 dicembre 2009

WWW.TFPSUMMIT.IT

Che il personale sia la risorsa principale di ogni azienda è una convinzione acquisita ormai dalla maggior parte delle imprese. Perché, come dice anche il nuovo claim ideato per presentare il Tfp Summit 2010, «People make reputation»: il personale, cioè, è la variabile fondamentale nella costruzione della reputazione di ogni azienda. È ciò è particolarmente vero nel turismo, dove l’erogazione del servizio presuppone quasi sempre il contatto diretto, e a tutti i livelli, tra i dipendenti dell’azienda e il cliente finale. Ciononostante, anche nell’industria dei viaggi e dell’ospitalità non è sempre facile riuscire a tradurre tale principio di massima in azioni reali, atte a incidere concretamente nella pratica di lavoro quotidiana. In un periodo difficile come quello appena trascorso, inoltre, molte aziende si sono trovate costrette a prendere decisioni sofferte, spesso non volute e molte volte contrarie alle proprie filosofie di gestione delle risorse umane.
«È perciò oggi ancora più importante di ieri partecipare a un evento come il Tfp Summit», racconta il curatore dell’iniziativa, nonché direttore marketing di Job in Tourism, Emilio De Risi. «Da ormai due anni a questa parte, il nostro evento dedicato alle risorse umane nel turismo rappresenta, infatti, un luogo d’incontro privilegiato, dove professionisti e nuovi talenti alla ricerca di occasioni, nonché alcuni tra i più prestigiosi operatori del settore e istituti di formazione, si possono conoscere e confrontare sui temi del lavoro e delle opportunità di carriera. Per le aziende si può quindi rivelare un contenitore ideale non solo per cercare e trovare il personale adatto alle proprie esigenze del momento, ma anche per comunicare a una platea competente, e soprattutto interessata, le proprie politiche in materia di risorse umane».
In un momento storico in cui, per molte imprese, appare difficile agire sulla leva economica per attirare le risorse migliori, costruire un’immagine positiva del proprio ambiente di lavoro può, in particolare, diventare un fattore vincente nella corsa all’accaparramento dei talenti più promettenti e dei professionisti più esperti. Perché strategie efficaci di valorizzazione e qualificazione del proprio personale, unite a politiche d’incentivazione trasparenti e capaci di premiare il merito reale, si rivelano spesso variabili decisive nella definizione del potere di attrazione di ogni azienda. «E il Tfp Summit è un canale di comunicazione ottimale per raggiungere i destinatari ideali di tale messaggio», prosegue De Risi. «Fin dalla prima edizione dell’evento, ci siamo, infatti, posti l’obiettivo di creare un evento di qualità, capace di coinvolgere non solo i giovani alla ricerca della prima esperienza, ma anche professionisti di lunga data, desiderosi di confrontarsi con altre realtà e colleghi del settore, nonché di trovare interessanti opportunità di carriera».
Il calendario degli eventi che faranno da contorno all’edizione 2010 è ancora in fase di definizione, ma è già possibile anticipare alcune interessanti iniziative. «Come di consueto», conclude De Risi, «la nostra idea è quella di realizzare un programma declinato in due capitoli principali: il primo dedicato alle materie tecniche relative alle politiche di gestione delle risorse umane e riservato agli specialisti, il secondo, invece, più concentrato sull’analisi e sulla formazione in tema di soft skill per il turismo». Ci saranno così, per esempio, un paio di interventi a cura dell’agenzia per il lavoro Gi group, dedicati ai delicati temi dell’appalto del personale e della ricollocazione del personale in esubero, mentre Emanuele Simonini, responsabile del servizio legale e dell’ufficio customer care del tour operator Aviomar, parlerà della gestione dei contenziosi con i clienti, e la società di consulenza e formazione specializzata nel reparto piani, Professional Housekeeping, terrà un seminario dal titolo la Governante manageriale. Infine, non mancherà neppure il consueto spazio di dibattito e confronto riservato alle associazioni di categoria del turismo.

Identikit di un evento

L’edizione 2010 del Tfp Summit si svolgerà, come ormai consuetudine, presso il Palazzo ai Giureconsulti di Milano. Dal 17 al 18 febbraio tra le sale del prestigioso stabile, inaugurato nel 1654 a due passi dal Duomo e già sede del collegio dei nobili dottori del ducato meneghino in epoca spagnola, numerosi momenti di confronto e dibattito sui temi del turismo e delle risorse umane si alterneranno con sessioni e occasioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore dei viaggi e dell’ospitalità. «In linea con l’attenzione che da sempre riserviamo alla tecnologia e al web», spiega Emilio De Risi, «da quest’anno diamo la possibilità, a chiunque fosse interessato, di seguire in tempo reale gli aggiornamenti su programmi e presenze non solo sul nostro sito on-line, ma anche su Facebook, dove abbiamo attivato una pagina dedicata al Tfp Summit». Durante l’edizione del 2009, in particolare, sono stati oltre 1.600 i visitatori che hanno partecipato all’evento, con 22 espositori in rappresentanza di una cinquantina tra i più prestigiosi brand del comparto turistico, del mondo accademico e delle società di lavoro interinale. Tra talk show, workshop, convegni e momenti formativi, 13, invece, sono stati gli appuntamenti esclusivi dedicati agli approfondimenti.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati