Job In Tourism > News > Eventi > Obiettivo risorse umane

Obiettivo risorse umane

Di Marco Beaqua, 16 gennaio 2009

WWW. TFP SUMMIT.IT

Si avvicina l’appuntamento del 2009 con il Tfp Summit: l’evento Job in Tourism dedicato al mondo del lavoro nell’industria dei viaggi, che l’anno scorso, in occasione della sua prima edizione, ha saputo attirare alla due giorni di eventi, forum, incontri e presentazioni più di mille visitatori.
«Nel nostro paese», spiega il responsabile marketing e sviluppo progetti di Job in Tourism, Emilio De Risi, «spesso si sente proclamare quanto sia necessario puntare sul turismo e, ancor più sovente, quanto sia fondamentale investire sulla professionalità e sulla formazione delle risorse umane del comparto. Si sostiene, peraltro a ragione, che il turismo sia, infatti, quello che in termini economici si definisce un experience good: ossia un prodotto la cui qualità può essere esattamente percepita dal consumatore solo tramite l’esperienza diretta del prodotto stesso. Per questo motivo, si dice ancora, il personale è una chiave di volta imprescindibile per il successo di un’impresa turistica. Tutti lo sanno, tutti lo sostengono, ciononostante da parte dei professionisti del settore si avverte spesso l’esigenza di individuare quelle aziende turistiche realmente attente alle risorse umane, alla loro formazione, al loro benessere e alla loro incentivazione. L’obiettivo del Tfp Summit è perciò quello di diventare il contenitore privilegiato, dove far incontrare le aziende dell’industria dei viaggi maggiormente impegnate nella valorizzazione delle proprie risorse con i migliori professionisti e le più promettenti giovani leve del settore».
In linea con questa filosofia, il format del Tfp Summit è così valorizzato da un fitto calendario di eventi formativi di alto livello. In occasione dell’edizione 2009, per esempio, il direttore generale della società di consulenza specializzata nell’analisi delle politiche di valorizzazione delle risorse umane Od&m, Stefano Butti, parlerà delle tecniche atte a definire un posizionamento societario customer oriented, mentre il negoziatore e ricercatore, nonché vicepresidente della società di consulenza di direzione e formazione virtHuman International, Emanuele Maria Sacchi, si occuperà di attraction marketing, ossia di quella tecnica volta alla progettazione di provocazioni, idee e azioni intese a rendere il proprio brand unico sul mercato.
«Siamo consapevoli», aggiunge De Risi, «di aver creato un format pioneristico, capace di discostarsi da un semplice job meeting e di diventare un evento a 360 gradi dedicato alle risorse umane. Tale consapevolezza è peraltro suffragata dal notevole interesse, che, anche quest’anno, gli attori del settore dimostrano di avere per il Tfp Summit. La due giorni di Milano permetterà, infatti, ai visitatori non solo di seguire convegni di elevato interesse professionale, ma anche di incontrare i responsabili delle risorse umane di alcune tra le principali imprese del turismo italiano e internazionale, nonché di partecipare a dei veri e propri colloqui di selezione del personale».
Al Tfp Summit sarà così per esempio presente Costa crociere, che stilerà un calendario di incontri per ricercare il personale da imbarcare, così come Starboard selezionerà venditori per i propri negozi situati sulle navi da crociera. Anche la catena ristorativa elvetica Molino selezionerà diverse figure per i propri locali in Svizzera.
«Il crescente interesse attorno al nostro evento si spiega con un’osservazione forse banale, ma al contempo capace di contenere una verità sostanziale», conclude De Risi. «Ritengo, infatti, che nessuno voglia rimanere vittima della crisi e non esiste un’azienda turistica che possa sperare nella ripresa se non possiede una chiara politica del personale. Nel turismo è proprio in periodi difficili come questo che la variabile risorse umane diventa ancora più importante. E il Tfp Summit è il luogo ideale per le aziende all’avanguardia intenzionate a condividere questa convinzione e a illustrare la propria filosofia d’impresa a professionisti qualificati e giovani motivati».

Il programma provvisorio degli eventi

Martedì 18 febbraio
9.00 – 18.00. Primo ciclo di formazione del corso superiore in economia e management alberghiero promosso dall’Ada
10.00 – 11.00. Orientamento al cliente in tempo di crisi. A cura del direttore generale Od&m, Stefano Butti
15.00 – 18.00. L’arte dell’ospitalità per generare reddito. A cura del presidente Aira, Luciano Manunta, del segretario generale nazionale Amira, Mario Petrucci, e del presidente Uipa, Federico Barbarossa.
Mercoledì 19 febbraio
9.00 – 13.00. Internet ha cambiato il turismo? A cura del professore di organizzazione aziendale presso l’università degli studi di Milano, Luca Solari, del presidente del consiglio di amministrazione di Bibioneonline, Alberto Granzotto, e del direttore commerciale della società di web marketing Time2marketing, Nicola Grassetto.
10.00 – 11.00. Come motivare le persone alla prestazione eccellente. A cura del senior consultant Od&m, Andrea Panzeri.
14.30 – 15.30. Marketing emozionale. A cura del vicepresidente virtHuman International Emanuele Maria Sacchi.
15.30 – 16.30 Come mettere in efficienza un’organizzazione in un periodo di recessione economica. A cura del senior consultant Od&m, Andrea Beretta.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati