Job In Tourism > News > News > Nuova procedura Trenitalia per la gestione dei bonus

Nuova procedura Trenitalia per la gestione dei bonus

Di Job in Tourism, 31 luglio 2009

WWW.FERROVIEDELLOSTATO.IT

Più facile richiedere il bonus per il ritardo del proprio treno o per il guasto della climatizzazione, con la possibilità di conoscere subito l’esito della domanda. Esteso a dodici mesi sia il limite entro cui fare richiesta (prima il termine scadeva dopo 30 giorni) sia quello per l’utilizzo del bonus (finora il limite era di sei mesi). È la nuova procedura recentemente adottata da Trenitalia per la gestione dei bonus, all’insegna della semplificazione delle procedure e della riduzione dei tempi di attesa.
Il viaggiatore, inoltre, non dovrà più inoltrare alcuna domanda via posta o presso le biglietterie: per verificare se si ha diritto al bonus basterà, trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio, interpellare direttamente i sistemi informativi di Trenitalia (biglietterie, agenzie di viaggio, self-service, sito internet, call center). Se il riscontro risulterà positivo, il biglietto varrà come bonus, utilizzabile da subito in biglietteria o in una delle agenzie di viaggio convenzionate con Trenitalia. Se invece si deciderà di non utilizzare subito il credito e ci si sta rivolgendo a una biglietteria o a un’agenzia, queste rilasceranno un bonus valido 12 mesi dalla data del primo viaggio. In caso di guasto alla climatizzazione e di contemporanea impossibilità a trovare una nuova sistemazione su una carrozza climatizzata, non sarà inoltre più necessario farsi rilasciare sul biglietto l’annotazione dal personale di bordo. L’anormalità verrà comunicata in via telematica dai capitreno direttamente al sistema centrale.
L’entità dei bonus e dei ritardi previsti da Trenitalia per il loro rilascio rimangono, poi, a quota 50% del prezzo del biglietto dopo 25 minuti per gli Av (Alta velocità) e gli Eurostar, nonché a quota 30% dopo 30 minuti per gli Intercity e al 20% dopo 60 minuti per gli Espressi. Per agevolare il passaggio dal vecchio al nuovo sistema, infine, le precedenti modalità di richiesta potranno essere ancora utilizzate fino al 30 settembre.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati