Job In Tourism > News > News > Notizie in pillole – 25/06/2004

Notizie in pillole – 25/06/2004

Di Job in Tourism, 25 giugno 2004

Starhotel Terminus, restyling tecno-partenopeo
Un anno di lavoro e un investimento di 4 milioni di euro per il restyling dello Starhotel Terminus di Napoli, nella centralissima piazza Garibaldi, di fronte alla stazione, nelle vicinanze della fiera e del porto, collegato all’aeroporto di Capodichino da un servizio navetta gratuito. La struttura è dotata di 171 camere tra cui suite e executive room, un nuovo centro congressi con tecnologia di ultima generazione, collegamenti wi-fi, 11 sale riunioni dai vivaci colori e a luce naturale, bar, ristorante, fitness room, roof garden e garage per 100 auto. Dal roof garden, dove si fa musica dal vivo, si gode la bellissima vista del Vesuvio. Nel ristorante Odeon, arredato con mobili antichi, stampe d’epoca e tessuti chiari, si possono gustare classiche specialità pertenopee preparate dallo chef Raffaele Guarracino. Lo stile locale caratterizza tutta la struttura, dalla hall alle camere e alle executive room, dotate di tutti i comfort tecnologici necessari alla clientela business. L’Easybusiness desk, con un computer a connessione Adsl, e schermo a cristalli liquidi ultrapiatto, è free 24 ore al giorno.

Piscina galleggiante al Grand Hotel Tremezzo Palace
Inaugurata la nuova piscina galleggiante del Grand hotel Tremezzo palace. Una realizzazione di notevole complessità, tra i pochi esempi in Europa, costituita da una piattaforma-giardino e da un solarium in teak, attrezzato, a cui è ancorata la piscina di 20 metri per 10. Nuotando in piscina si può ammirare la splendida vista di Bellagio e delle celebri ville a centro lago. Quest’opera rappresenta un’attrazione in più che arricchisce il fascino dell’antico hotel ubicato sulla Riviera delle Azalee, fin dal 1910 contraddistinto da una gestione familiare che si perpetua ancor oggi e che continua a investire in ritrutturazioni e migliorie per assicurare alla propria clientela lo stile ma anche la modernità e l’efficienza.

Enoteche: sempre più numerose le signore
Come sono le donne che frequentano le enoteche italiane? Una ricerca condotta da Ideeuropee, agenzia di comunicazione di Astoria vini, ha proposto ai gestori e titolari di oltre 200 enoteche clienti dell’azienda, distribuite nell’intero territorio italiano, un questionario per disegnare un profilo della consumatrice tipo. Ecco una sintesi dei risultati: le donne si appassionano sempre di più al vino, sanno cosa bere e sono molto attente alla qualità. Oltre il 90% degli intervistati ha confermato che negli ultimi cinque anni la frequentazione delle enoteche da parte delle donne è aumentata e con essa anche il consumo di vino, in un terzo dei casi si tratta di un aumento consistente, più del 10%. Difficile dire se se sia una moda passeggera o una vero cambiamento, in ogni caso le enoteche oggi sono locali in cui anche le donne entrano molto volentieri. Una nuova clientela che titolari ed esercenti progettano di conquistare e fidelizzare con iniziative speciali e mirate.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati