Job In Tourism > News > News > Notizie in pillole – 10/06/2005

Notizie in pillole – 10/06/2005

Di Job in Tourism, 10 giugno 2005

Turisti nipponici in arrivo
Entro quest’anno una delegazione della Jata (Japan association of travel agency) visiterà 12 Paesi per creare itinerari adeguati ai nuovi trend di turismo individuale, e per sviluppare nuovi prodott: il progetto è di arrivare a 20 milioni turisti giapponesi all’estero entro il 2007 (alla fine del 2004 erano 16 milioni e 500 mila). I Paesi da visitare sono stati divisi in tre categorie: Big Destination (circa un milione di turisti giapponesi all’anno) Cina, Italia, e Germania; Second Destination (circa mezzo milione all’anno) Francia, Portogallo, Inghilterra, Australia, Taiwan; New Destination (ancora pochi turisti giapponesi) Vietnam, Messico, Marocco, Nuova Zelanda. Una buona notizia per l’Italia, ma gli operatori pubblici e privati devono prepararsi ad accogliere adeguatamente i turisti nipponici, predisponendo un efficace sistema informativo sulle destinazioni.

Assotravel: sulle tariffe aeree internet non porta chiarezza
Andrea Giannetti, presidente di Assotravel, è intervenuto in merito allo studio dell’Antitrust sulle dinamiche tariffarie del trasporto aereo, osservando tra l’altro che «nel prospettare le linee di intervento l’Autorità garante della concorrenza non tiene assolutamente in considerazione il ruolo dell’intermediazione che fino ad oggi ha rappresentato l’unico costo trasparente di tutto il mercato del traffico aereo. L’utilizzo della rete internet, pur accorciando la catena di distribuzione, non ha portato a una sostanziale riduzione dei costi di emissione del biglietto e non ha contribuito a fare chiarezza sulle dinamiche tariffarie. […] È indubbio che, bypassando il ruolo dell’agente di viaggio, sono venute meno quelle condizioni e quelle competenze che garantivano un corretto incontro tra offerta e domanda del servizio».

Il fiore dell’Ecolabel all’hotel Glis di San Mauro Torinese
L’hotel Glis, struttura ricettiva e centro congressi di San Mauro Torinese, ha ricevuto il premio Ecolabel europeo, assegnato dal comitato Ecolabel-Ecoaudit, nella persona di Daniele Locane, direttore responsabile dell’albergo, un riconoscimento che segnala l’impegno del management alberghiero per il rispetto ambientale. L’Ecolabel Europeo per i servizi di ricettività turistica (Decisione della Comunità Europea del 14 aprile 2003 – 2003/287/CE), rappresentato da un fiore, è un sistema di certificazione creato per aiutare i consumatori europei a scegliere prodotti e servizi più ecologici e più rispettosi dell’ambiente (esclusi i prodotti alimentari e farmaceutici).
«Il nostro è il primo albergo congressuale italiano e la quinta tra le strutture ricettive a ricevere tale riconoscimento grazie all’adozione di servizi che tutelano il più possibile l’ambiente circostante», ha dichiarato Locane.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati