Job In Tourism > News > News > Notizie in Pillole – 16/05/2008

Notizie in Pillole – 16/05/2008

Di Job in Tourism, 16 maggio 2008

Un calcolatore di emissioni per Finnair
Uno strumento on-line per permettere ai propri clienti di calcolare il consumo di carburante e le relative emissioni di diossido di carbonio dei loro viaggi in aereo. È l’ultima novità lanciata da Finnair, che, tuttavia, non intende proporre servizi di compensazione delle emissioni a carico dei viaggiatori. «Perché noi ci assumiamo le nostre responsabilità per l’inquinamento prodotto dai nostri aerei», spiega il vicepresidente della sezione sviluppo sostenibile della Finnair, Kati Ihamäki. Tra le iniziative della linea aerea finlandese non manca perciò anche un intervento concreto che mira a rinnovare sistematicamente la flotta e a offrire collegamenti più brevi tra Europa e Asia attraverso Helsinki. Per il lungo raggio, in particolare, verranno introdotti, entro la fine di marzo 2010, nuovi Airbus A340 e A330, che rilasciano rispettivamente il 10 e il 20% in meno di emissioni rispetto agli attuali vettori Finnair. Il nuovo calcolatore di emissioni è disponibile nella pagina: finnair.com/emissionscalculator

Hospitality Awards 2008
Tra le novità di Investment@Globe08, che quest’anno si è tenuto presso l’hotel Melià Roma Aurelia Antica, sono da segnalare gli Hospitality awards 2008: una serie di riconoscimenti consegnati, in occasione della prima edizione, a Jones Lang LaSalle hotels, per la categoria Investment, a Nh hotels, per quella Operation & management, e al progetto della Rotating tower di Dubai, per quella Innovation. Un premio speciale, infine, è stato conferito al padrone di casa, Palmiro Noschese, general manager dell’Aurelia Antica, per la sua calorosa ospitalità, espressione dei valori più intensi della cultura latina, nonché per la sua capacità di interpretare la grande tradizione di un marchio spagnolo con sfumature tutte italiane e per la sua attenzione e cura del servizio.

Una barriera artificiale a Bournemouth per gli amanti del surf
Sarà costruita a Bournemouth, in Inghilterra, la quarta barriera artificiale al mondo per il surf, dopo quelle già innalzate in Australia e Nuova Zelanda. Tale struttura, realizzata, adagiando una serie di sacchi di sabbia a 30 metri di profondità, permetterà così di duplicare l’altezza delle onde. I costi di realizzazione si aggirano sul milione e 600 mila sterline e comprendono anche la costruzione di un esclusivo stabilimento balneare: dotato di lettini matrimoniali e tende con tanto di elettricità e acqua corrente, il suo progetto è stato affidato ai designer Wayne e Geraldine Hemingway. Bournemouth è la terza località britannica per numero medio di surfisti presenti all’anno ed è rinomata per la bellezza e l’attrezzatura delle sue spiagge.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati