Job In Tourism > News > News > Non sarà più un Marriott a guidare il gruppo omonimo

Non sarà più un Marriott a guidare il gruppo omonimo

Di Marco Bosco, 13 gennaio 2012

«Mentre si avvicina il 2012, e con esso l’ottantacinquesimo compleanno della nostra azienda, nonché il mio sessantesimo anno di attività, ho deciso di raccomandare al nostro consiglio di amministrazione Arne Sorenson quale nuovo ceo della compagnia. Mi reputo molto fortunato di aver lavorato, negli ultimi sei decenni, con alcuni dei migliori talenti al mondo. È incredibile quello che siamo riusciti a raggiungere insieme in tutti questi anni: da un piccolo chiosco di birra a Washington, fino a diventare una potenza globale dell’industria ricettiva con attività in oltre 70 paesi differenti». Con queste parole Jw Marriott Junior ha annunciato, a fine 2011, la propria intenzione di cedere la carica di amministratore delegato della compagnia all’attuale chief operating officer e presidente, Sorenson, che diventerà così, a partire dal prossimo 31 marzo, il terzo ceo della storia di Marriott. Nella carica di coo, al posto di quest’ultimo, subentrerà quindi il group president Robert McCarthy. Jw Marriott Junior, peraltro, conserverà la carica di presidente del consiglio di amministrazione e assumerà quella di presidente esecutivo. «Avendo personalmente assunto Arne nel 1996, come suo mentore e amico, non potrei essere più soddisfatto: per lui e per la nostra azienda», ha aggiunto lo stesso ceo uscente, che ha poi proseguito riferendosi anche a McCarthy: «Con i suoi 35 anni di esperienza nella società, Bob ha dato un contributo significativo al nostro sviluppo: la sua carriera, iniziata come cameriere in uno dei nostri ristoranti, è un omaggio alle opportunità di crescita che il nostro gruppo assicura ai propri dipendenti».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati