Job In Tourism > News > Risorse umane > Movimenti: Franco Aliberti

Movimenti: Franco Aliberti

Di Beatrice Penzo, 19 Marzo 2019

Franco Aliberti

Chi:
Franco Aliberti
Chef executive

Tra le esperienze più importanti dello chef-pasticcere, quella da Massimo Spigaroli all’Antica Corte Pallavicina, poi da Massimiliano Alajmo a Le Calandre di Padova, dove ha la possibilità di confrontarsi con professionisti del calibro di Gianluca Fusto. Quindi è la volta dell’Erbusco di Gualtiero Marchesi, con cui collabora anche all’apertura del Marchesino di Milano. A seguire, un periodo intenso presso il ristorante Vite di San Patrignano, per il progetto che si focalizza su una proposta educativa della comunità. Nel 2012 entra a far parte della brigata di Massimo Bottura all’Osteria Francescana, mentre nel 2014 apre il suo ristorante a Riccione, Evviva, dolci e cucina a scarto zero, sua cifra stilistica, prima di affiancare l’attuale chef Gianni Tarabini a La Preséf, all’interno dell’azienda agricola della Fiorida a Mantello, in Valtellina. La carriera di Aliberti è inoltre costellata da una serie di riconoscimenti importanti: nel 2010 vince il premio come miglior chef pasticcere per la guida Identità Golose e nel 2011 per la guida ai Ristoranti d’Italia, del Sole 24 Ore. Nel 2012 riceve infine il premio come miglior chef under 30 ancora dalla guida Identità Golose.

Dove
Tre Cristi
Via Galileo Galilei, 5
angolo via Marco Polo
20124 Milano
Tel 02 29062923
info@trecristimilano.com
trecristimilano.com

Perché
«Oggi mi sento pronto per approdare su una piazza importante come quella di Milano. Vedo finalmente concretizzarsi il sogno di gestire un ristorante in autonomia dando il mio stile e la mia filosofia a una cucina che, rimanendo puramente gourmet, sarà attenta alla sostenibilità ambientale, utilizzando integralmente materie prime povere e riutilizzando anche le parti meno nobili delle stesse. La mia squadra sarà la mia nuova famiglia».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati