Job In Tourism > News > News > Magici concerti sull’acqua

Magici concerti sull’acqua

Di Giorgio Bini, 29 giugno 2007

A Pallanza, sul Lago Maggiore, dal 1° al 5 agosto si terranno tre concerti unici nel loro genere, su un’isola artificiale che ospiterà un teatro da mille posti e un palcoscenico per i 200 artisti diretti da Lorin Maazel, tra componenti dell’Orchestra Symphonica Toscanini e Coro del Maggio musicale fiorentino. L’occasione è il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Arturo Toscanini che proprio a Pallanza trascorreva i suoi momenti di vacanza, all’isola San Giovanni e al Grand Hotel Majestic.
Pallanza è un luogo di memoria e di amicizia che ebbe un significato molto importante nella vita del grande artista: dopo 50 anni torna a rivivere attraverso la grande musica e l’emozione che può dare il suo ascolto. A fianco del teatro galleggiante verrà ormeggiato il piroscafo d’epoca a vapore Piemonte (1904), utilizzato sicuramente da Toscanini, dove parte del pubblico potrà assistere allo spettacolo. L’esecuzione musicale sarà arricchita da proiezioni video e da effetti luce, creati sfruttando le suggestioni del luogo.
L’eco di questo appuntamento artistico contribuirà a una rinnovata visibilità del Grand Hotel Majestic, del comune di Verbania e di tutta la provincia del Verbano Cusio Ossola. Per una destinazione turistica, l’iniziativa costituisce infatti un’ottima forma di comunicazione della propria identità, e un perfetto strumento di rilancio e di promozione per tutto il comprensorio turistico del Lago Maggiore che va ben al di là del momento circoscritto, rilanciando la destinazione e creando una motivazione turistica anche in tempi successivi. In qualsiasi momento dell’anno un soggiorno nel Verbano potrà far rivivere la magia di un luogo così speciale, che Toscanini aveva cercato di ricreare anche nella sua residenza americana di Riversdale. (Per i biglietti info: www.ticketone.it )

Cultura e mecenatismo ritornano sul lago
Grazie al Grand Hotel Majestic e ai loro proprietari, la famiglia Zuccari, il Lago Maggiore ritorna ad avere un ruolo culturale di primo piano e perpetua l’antica tradizione di mecenatismo che gli fu propria nel passato. Infatti, dopo avere riportato agli splendori di un tempo questo storico albergo con un importante piano quinquennale di lavori, oggi la famiglia Zuccari si propone di rendere il Majestic nuovamente luogo di cultura e di ispirazione artistica. Si deve proprio a Cristina Zuccari e all’incontro con Adelina Von Fürstenberg e con Art of the world l’idea di una rassegna d’arte contemporanea sul Lago Maggiore, inaugurata nel 2005.
Passione per l’arte contemporanea, ma anche continuità con il prestigioso passato e con la lunga tradizione di questo grande albergo, pregevole esempio di architettura Belle Epoque, che ha visto soggiornare, nelle varie epoche, artisti di fama internazionale. Qui approdavano i battelli degli Stuart, dei sovrani d’Italia, della famiglia imperiale di Germania, di principi e di maraja indiani e numerosi personaggi del bon vivre di fine 800. In occasione del cinquantesimo anniversario dalla scomparsa di Arturo Toscanini, il Grand Hotel Majestic recupera la sua antica vocazione trasformandosi nella cornice perfetta per l’evento che costituirà il clou della tournée internazionale della Symphonica Toscanini Orchestra, diretta da Lorin Maazel nell’ambito del progetto «Symphony of the air».

Programma
1° agosto, 5 agosto, h 21.30
Aida di Giuseppe Verdi in forma di concerto.
Symhonica Toscanini diretta da Lorin Maazel
3 agosto, h 21.30
Messa da Requiem di Giuseppe Verdi per soli coro e orchestra

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati