Job In Tourism > News > Professioni > L’Italia in cima al mondo

L’Italia in cima al mondo

La squadra azzurra trionfa alla Coupe du Monde de la Patisserie di Lione

La squadra azzurra trionfa alla Coupe du Monde de la Patisserie di Lione

Di Marco Beaqua, 26 febbraio 2015

Gli azzurri della pasticceria bissano il successo del 1997 e salgono sul gradino più alto del podio della Coupe du Monde de la Patisserie: la competizione che si svolge ogni due anni a Lione, in occasione del Salone internazionale della ristorazione, dell’hôtellerie e dell’alimentazione (Sirha); un concorso nato nel 1989 da un’idea del noto pasticcere transalpino Gabriel Paillasson, che si mosse sulla scia del successo del Bocuse d’Or, trofeo culinario inaugurato solo due anni prima da chef Paul Bocuse sempre nel contesto del Sirha. Ma veniamo alla cronaca dell’edizione 2015: i due giorni di competizione iniziano subito sotto i migliori auspici per i nostri colori, grazie alla conquista del “Vase de Sevres”, il premio destinato alla migliore presentazione delle opere. Ma si tratta solo di un dolce preludio: una sorta di tappa intermedia verso il trionfo finale.
Il maestro dell’Accademia maestri pasticceri italiani (Ampi) Emmanuele Forcone, capitano del team Italia, affi ancato dai colleghi Fabrizio Donatone e Francesco Boccia, fanno infatti l’impresa e riportano a casa la prestigiosa coppa, grazie a una serie di opere dal titolo «Il bambino che c’è in loro», così confermando la professionalità e la capacità artistica della nostra scuola nazionale.
Una vittoria frutto dell’intenso lavoro svolto dalla squadra, allenata da un altro accademico Ampi come Alessandro Dalmasso, che ha sottoposto il team a una preparazione serrata durante tutto il mese precedente la gara. Basti pensare che i pasticceri del team azzurro hanno riprodotto oltre 20 volte le opere poi presentate a Lione. Non solo: la stessa selezione nazionale era composta da un gruppo di vera eccezione, costituito com’era da pasticceri di grande esperienza tutti già saliti sul podio della Coupé du Monde. Forcone era stato infatti protagonista della squadra giunta seconda nel 2011, mentre Donatone e Boccia erano giunti terzi rispettivamente nel 2007 e nel 2013. Come vuole tradizione anche l’edizione 2015 del concorso lionese ha coinvolto quindi 21 squadre provenienti da tutto il mondo, che si sono confrontate su un tema libero, presentando, in dieci ore di lavoro, tre dessert al cioccolato, tre alla frutta e 12 al piatto, nonché una pièce artistica di zucchero, una di cioccolato e una scultura artistica in ghiaccio.
La giuria internazionale ha quindi visionato, assaggiato e valutato ogni creazione, innalzando infi – ne l’Italia sul gradino più alto del podio con 8.197 punti, seguita dal Giappone con 7.402 punti e dagli Stati Uniti con 7.139. Il successo azzurro fa quindi raggiungere al nostro paese la terza posizione assoluta nel medagliere complessivo di tutte le 14 edizioni della Coupé du Monde, grazie alle sue due medaglie d’oro, due d’argento e sette di bronzo. A precederci, solo il Giappone (due ori, cinque argenti e un bronzo) e la padrona di casa Francia (sette ori e un argento).

Identikit dell´Ampi

Nata nel giugno del 1993, l’Accademia maestri pasticceri italiani (Ampi) si propone di valorizzare l’esperienza di quei professionisti che si distinguono particolarmente nel comparto nazionale, con lo scopo di rilanciare la pasticceria di qualità. L’associazione intende infatti, tra le altre cose, riunire e valorizzare i maggiori esponenti del settore a livello nazionale, studiare e adottare i mezzi più idonei per perfezionare i processi di lavorazione, diffondere e potenziare l’immagine della pasticceria italiana, nonché promuovere l’utilizzo di materie prime a elevato valore qualitativo e nutrizionale. Durante l’anno vengono poi organizzati, per gli accademici, corsi di aggiornamento su temi tecnici e di gestione manageriale, con l’intento di aiutare i propri associati a essere non solo validi pasticceri, ma anche imprenditori di successo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati