Job In Tourism > News > Professioni > L’importanza del confronto

L’importanza del confronto

Il tema del dialogo interprofessionale al centro di una tavola rotonda Solidus

Il tema del dialogo interprofessionale al centro di una tavola rotonda Solidus

Di Giorgio Bini, 22 novembre 2012

Le varie professioni alberghiere devono dialogare tra di loro; occorre quindi far prevalere le logiche legate alle sinergie di gruppo, così come coinvolgere, in tale processo, il maggior numero possibile di colleghi. Sono queste alcune delle principali priorità del mondo dell’ospitalità, secondo il presidente della divisione lucana dell’Associazione direttori d’albergo (Ada), Michele Tropiano, che ha introdotto la recente tavola rotonda organizzata a Viggiano da Solidus, all’interno dell’evento Basilicata Food & Wine. Varie le personalità presenti all’incontro tra cui, in particolare, lo stesso presidente di Solidus, Franco Alzetta, che ha sottolineato come la propria organizzazione rappresenti proprio un luogo d’incontro permanente tra le associazioni professionali impegnate nel settore alberghiero: «Tavole rotonde quale questa di Viggiano sono eventi importanti, che sarebbe bene si svolgessero anche nelle altre regioni italiane. È infatti essenziale che le associazioni si confrontino insieme tra loro, nonché con i politici e gli amministratori pubblici, al fine di informare, formare, creare progetti e prodotti turistici vincenti». Una necessità condivisa peraltro anche dal padrone di casa, il titolare dell’hotel dell’Arpa, Giuseppe Di Fuccio, e da Rocco Catalano, segretario della Urcl, divisione locale della Federazione italiana cuochi. Quest’ultimo, in particolare, pur rimarcando le difficoltà insite nell’organizzazione di manifestazioni come il Basilicata Food & Wine, ha auspicato la possibilità di continuare lungo la strada aperta dall’evento lucano.
Per parte sua, il segretario Solidus, Renato Andreoletti, ha poi illustrato la situazione attuale del turismo italiano, evidenziando la necessità di rilanciare sui mercati mondiali soprattutto la destinazione Sud Italia. Un obiettivo raggiungibile solo approcciando la materia turismo come un vero fenomeno industriale, nonché creando reti di eccellenze e parchi a tema culturali, per valorizzare i nostri bacini culturali ed enogastronomici, senza dimenticare il potenziamento della formazione universitaria per i manager del turismo. Servirebbe, insomma, un salto di qualità culturale, come ha evidenziato il sindaco di Viggiano, Giuseppe Alberti: «Nel Sud Italia manca proprio la cultura di mettersi insieme per fare rete e sviluppare le eccellenze professionali». Sulla stessa lunghezza d’onda si è quindi posto pure il fiduciario della Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo – le Chiavi d’Oro (Faipa) Basilicata, Vincenzo Di Lorenzo, condividendo la necessità di far crescere lo spirito associativo sul territorio. A sottolineare il ruolo della scuola secondaria nella formazione delle nuove leve dell’ospitalità è stato invece il presidente dell’Associazione maîtres italiani ristoranti e alberghi (Amira) Puglia – Basilicata, nonché delegato dell’Associazione italiana sommelier (Ais) e docente dell’istituto alberghiero di Altamura, Giuseppe Magno. In conclusione dell’incontro, infine, Alzetta ha dato appuntamento a tutti per l’ormai tradizionale premio «il Professionista dell’anno», che Solidus dedica ai migliori protagonisti dell’ospitalità, la cui edizione 2013 si svolgerà a Milano il prossimo mese di aprile.

Identikit di Basilicata Food & Wine

Una manifestazione tesa a valorizzare le produzioni agroalimentari d’eccellenza della regione attraverso la realizzazione di ricette a cura degli chef parte del team Urcl, della nazionale italiana cuochi e di altri profesisonisti operanti in campo nazionale e internazionale. Curata dalla stessa Urcl, Basilicata Food & Wine si è svolta all’interno delle sale dell’hotel dell’Arpa di Viggiano e ha visto la partecipazione di numerosi espositori di prodotti tipici della Lucania e del Meridione d’Italia. Ma il programma prevedeva anche una serie di attività di show cooking, che hanno coinvolto i cuochi più noti e titolati della regione. L’evento è stato infine anche un importante momento di formazione per l’istituto alberghiero Umberto Di Pasca di Potenza, che ha curato con grande serietà e professionalità il servizio in cucina e in sala durante i momenti conviviali e la serata di gala, tenutasi presso l’hotel Kiris.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati