Job In Tourism > News > News > L’autunno tedesco è all’insegna dell’arte e della cultura

L’autunno tedesco è all’insegna dell’arte e della cultura

Di Barbara Brunati, 21 settembre 2001

La Germania si presenta all’appuntamento autunnale con un ricco calendario di eventi culturali. Tra le novità spicca la recente inaugurazione del Museum Kunst Palast di Düsseldorf, il rinnovato spazio espositivo di 9.000 mq ricavato dagli storici ambienti del palazzo Ehrenhof. Realizzato dall’architetto Oswald Mathias Ungers nella cittadella dell’arte sorta nel 1902 su modello del Petit Palais di Parigi, il nuovo museo affiancherà mostre temporanee a collezioni permanenti d’arte moderna e contemporanea ed a una preziosa collezione di vetri artistici. Per l’inaugurazione è stata scelta una mostra intitolata “Altari, arte per inginocchiarsi” che resterà aperta fino al 6 gennaio 2002; comprende una settantina di variopinti altari contemporanei, provenienti da 34 Paesi come il Ghana e il Tibet, ed è testimone di varie religioni e usanze tribali. Sempre sulle sponde del Reno, la Kunst- und Ausstellungshalle der Bundesrepublik Deutschland di Bonn dedica una grande mostra a “7000 anni di arte persiana”; i reperti in esposizione provengono dal Museo nazionale iraniano di Teheran e spaziano dalla preistoria ai vari periodi dell’arte islamica (fino al 6 gennaio). Berlino ha pubblicato un interessante volumetto, distribuito gratuitamente dall’ufficio turistico, che si intitola Art Metropolis e illustra i maggiori musei della capitale tedesca. Molte anche le novità in Baviera. Il Germanisches Nationalmuseum di Norimberga, ingrandito qualche anno fa, ospita insieme alle collezioni permanenti un’interessante rassegna dedicata alle colonie di artisti in Europa (dal 15 novembre al 17 febbraio), un fenomeno culturale che a metà Ottocento si manifestò in vari Paesi.

A Schleissheim, vicino a Monaco, il locale castello riapre dopo accurati restauri e presenta con mezzi moderni la sua straordinaria collezione d’arte barocca. A Bernried, sul lago di Starnberg, ha aperto da poco il museo Buchheim, che raccoglie opere di pittori espressionisti appartenuti ai gruppi Cavaliere Azzurro e Die Brücke. Mentre Monaco ripropone, il prossimo 20 ottobre, la “lunga notte dei musei” con apertura speciale dalle 19 alle 2 di notte.

Info: Germania Turismo,

tel. 02-84744444,

fax 02-2820807,

C. P. 10009,

20110 Milano-Isola,

e-mail: gntomil@d-z-t.com.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati