Job In Tourism > News > Speciale Fatturazione Elettronica > La solidità è meglio di tante lucette colorate

La solidità è meglio di tante lucette colorate

Non esiste un modello valido per tutte le stagioni, ma aemplicità e longevità sono sicuramente due fattori che non possono mai mancare in un software di qualità

Non esiste un modello valido per tutte le stagioni, ma aemplicità e longevità sono sicuramente due fattori

Di Marco Beaqua, 24 novembre 2018

«A volte i clienti ti chiedono le lucette colorate, ma quando si rendono conto di avere a che fare con una soluzione solida, scelgono te e non chi ha promesso loro gli effetti speciali». Esordisce in questo modo Cino Wang Platania, quando gli si chiede cosa cerchino gli hotelier in un software pensato per aiutarli nella gestione quotidiana dei loro adempimenti amministrativi. «Ciò detto, non esiste un modello standard valido per tutte le stagioni», prosegue il co-fondatore e ceo di Zerouno Informatica, produttrice del gestionale hottimo. «Gli operatori alberghieri sono influenzati da centinaia di input giornalieri che arrivano dagli ospiti, dai consulenti, dai commercialisti… Ognuno dei nostri programmi riguarda diversi aspetti dell’operatività quotidiana, che tuttavia variano a seconda di chi abbiamo di fronte. Semplicità e longevità sono però sicuramente due fattori che non possono mai mancare in un software di qualità».

Cino Wang Platania

D’altronde la stessa realizzazione di un nuovo programma è un processo continuo, che si adatta progressivamente alle esigenze concrete di chi lo deve utilizzare. «Uno degli errori assolutamente da evitare è quello di aspettare a rilasciare un software solo quando tutte le sue funzionalità sono state implementate. La regola base, invece, è quella di cominciare a far usare un programma agli utenti non appena l’architettura di base è sufficientemente solida. Dopodiché ci si lavora per migliorare le varie soluzioni disponibili», aggiunge Cino Wang Platania. «Il tutto mantenendo ovviamente un approccio deontologicamente irreprensibile nei confronti del cliente: fargli pagare per esempio una funzionalità nuova, solo perché si trova costretto a richiederla magari a seguito di una normativa in arrivo, non è né un’azione di marketing intelligente, né tanto meno un comportamento onesto. Così come poco corretto è affermare di aver trovato la soluzione per la gestione di un determinato processo, quando in realtà ci si è riusciti solo parzialmente: come capita a volte quando qualcuno dice di avere per le mani la risposta a tutte le esigenze in tema di fatturazione elettronica, e invece è in grado di fornire solo un programma capace di esportare il formato standard, lasciando tutto il resto alla responsabilità, all’improvvisazione e alla buona volontà dell’utente».

Un altro elemento fondamentale di un buon rapporto cliente-fornitore in ambito It è quindi il servizio di consulenza e formazione: «Se non sono di altissima qualità, qualunque operatore alberghiero semplicemente dopo massimo un paio di anni si rivolge a qualcun altro», afferma il co-fondatore e ceo di Zerouno Informatica. «Non offrire servizi in affiancamento all’altezza è un vero suicidio dal punto di vista del business. Anche perché ogni programma nasce necessariamente con un formato standard applicabile in qualsivoglia contesto. Solo tramite la stretta collaborazione tra cliente e software house si riesce poi a configurarlo in maniera da adattarlo alle singole situazioni specifiche».

E in tale processo, poter contare su una società It dotata di esperienza nel mondo dell’ospitalità e del turismo è sicuramente un notevole vantaggio. «Significa che ci sei già passato», conclude Cino Wang Platania. «Che conosci già quali sono gli elementi critici di una professione sempre più complicata. Sai perciò fornire sempre i giusti suggerimenti. Noi, in fondo, siamo dei veri dispensatori di consigli: i nostri clienti a volte ci chiamano persino per cose che non c’entrano nulla con il software. Ma va bene così. Perché vuol dire che di noi si fidano!».

La soluzione per la fatturazione elettronica griffata hottimo by Zerouno Informatica

Con hottimo Invoice basta un solo click per generare la fattura elettronica, inviarla attraverso lo Sdi dell’Agenzia delle entrate, apporre la firma digitale, conservare a norma tutta la documentazione ed essere informati dell’avvenuta ricezione da parte del cliente.

L’inserimento delle fatture dei fornitori la fa hottimo in automatico, registrandole direttamente nel gestionale, permettendo inoltre di compilare lo scadenzario e la prima nota in maniera automatica, nonché lasciando sempre la possibilità di stampare e/o inviare le fatture ricevute al commercialista in formato standard.

La licenza d’uso annuale del programma include in particolare 500 fatture tra attive e passive. In qualsiasi momento è però possibile aggiungere altri pacchetti con costi proporzionali al numero delle emissioni. Le fatture acquistate inoltre non scadono e si accumulano con quelle nuove

Nel caso in cui un albergatore scelga di servirsi di una piattaforma esterna, è infine sempre possibile esportare il file xml nella soluzione di fatturazione e da lì gestire tutto il flusso. Anche le fatture passive dovranno però essere elaborate dalla stessa piattaforma esterna e inserite manualmente in hottimo: un metodo che prevede un tempo operativo superiore ai 4/7 minuti per fattura (sia attiva sia passiva).

 

Identikit della compagnia e dei suoi programmi per l’ospitalità

www.hottimo.com; www.hottimobnb.com

Hottimo è un insieme di software destinati al settore ricettivo e ristorativo realizzato dalla Zerouno Informatica, attiva nel mercato dell’ospitalità da ormai più di 20 anni. I programmi vanno dal gestionale al booking engine, dal crm al channel manager.

Si tratta di soluzioni che possono funzionare sia in locale, sia in cloud. Due sono in particolare le linee di prodotto disponibili: hottimo B&B e hottimo Professional, che possono rispondere alle esigenze del piccolo agriturismo, così come della grande struttura con più ristoranti e sale congressi.

I gestionali hottimo sono semplici da utilizzare e capaci di integrare in un’unica piattaforma funzioni e informazioni relative a tutti i reparti di una struttura dell’accoglienza: dal front-office alla ristorazione, dalle sale per i banchetti alla contabilità. «Non siamo un’azienda “leader di mercato”, né tanto meno rientra nei nostri obiettivi il diventarlo», racconta lo stesso Cino Wang Platania. «Non facciamo parte di nessun mega gruppo aziendale e non siamo mai stati acquisiti. Siamo meno di dieci persone. E questo ci consente di rispondere con efficacia a un mercato sempre più frenetico. I nostri clienti ci conoscono. Per nome, tutti».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati