Job In Tourism > News > News > La realtà, il bianco e il nero

La realtà, il bianco e il nero

Di Antonio Caneva, 2 marzo 2001

Nel corso dell’attività mi succede talvolta di parlare con lettori ed inserzionisti che si lamentano, nel lavoro, del trattamento avuto in tal albergo, in una certa agenzia di viaggi o che un certo dipendente si sia comportato male. In questi casi, la richiesta ed il suggerimento che più spesso ricevo è quello di non pubblicare più inserzioni di questi soggetti. La mia risposta è negativa, perché non sono in condizione di giudicare e, in ogni caso, Job in Tourism è solo una vetrina dove ognuno può valutare le opportunità che più gli si attaglino. Le situazioni non sono tutte uguali, né tutte uguali sono le risposte che si è in grado di fornire; l’insuperabile maitre di un grande albergo non sarebbe certamente idoneo per un self service, ma in entrambe i casi si richiede specifica competenza per svolgere al meglio le proprie funzioni; il problema nasce quando le posizioni non sono occupate dalla giusta figura e mi rendo conto che, di volta in volta, al di là di una coscienza di base, sia l’esperienza ed il contesto contingente che inducano ad assumere certi atteggiamenti, anche negativi. Nei momenti di crisi è necessario innanzitutto chiedersi se ci si trovi nella collocazione giusta e poi se, realmente, si sia dato il meglio( considerazione valida sia per le aziende sia i dipendenti) anche se, effettivamente, talvolta si verificano situazioni che oggettivamente sono censurabili; ad esempio un lettore mi ha scritto lamentandosi del livello di invivibilità dell’alloggio assegnatogli. Sono convinto comunque che la realtà non sia né bianco né nero ma un susseguirsi di sfumature in cui ognuno, di volta in volta, può riconoscersi, con le proprie capacità, esperienze, situazioni personali ed è pure la realtà che favorisce una selezione in modo naturale: le aziende che non si comportano in maniera corretta avranno difficoltà a reperire personale qualificato mentre il dipendente incapace ed inaffidabile avrà problemi a mantenere un impiego, non avvertendo in ciò la necessità che Job in Tourism si erga a giudice.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati