Job In Tourism > News > Hospitality > La passione secondo Giovanna

La passione secondo Giovanna

Di Dennis Zambon, 29 giugno 2017

Con i “miei” studenti dell’università è ormai buona abitudine visitare alberghi significativi, incontrarne il management, registrare le diversità. Sempre troviamo grande passione, orgoglio nel presentare persone e strutture, senso di appartenenza. La propria attività viene illustrata con enfasi: un grande albergo di una catena italiana, un’icona dell’ospitalità internazionale, un nuovissimo marchio, ancora internazionale, di successo, aggressivo, giovane, fresco…
C’è sempre, però, una sottile ma palpabile differenza tra la realtà italiana e quella internazionale. È un po’ come seguire le finali olimpiche dei diecimila metri e quella dei cento: negli alberghi nostrani manca quella dinamicità, quella effervescenza, quella visione di un futuro attraente, che invece è molto più percepibile negli hotel brandizzati.
Giovanna, gm del grande albergo brand in Usa, presenta la compagnia, la struttura, il team e la professione con i giusti toni e accenti adeguati. Riesce a trasmettere quanto il gruppo dia sicurezza, prospettiva di crescita e di sviluppo, pur tra mille sfide quotidiane. Il suo giovane team appare perfettamente allineato.
Global vs local: la differenza profonda tra chi opera proiettato in avanti e chi tira avanti ancorato a un presente dell’altro ieri. Innovazione e conservazione: voglia di complicarsi l’esistenza con le nuove sfide da una parte, e paura di affrontare un futuro complicato dall’altra.
La passione di Giovanna è sempre fresca, di giornata. Nell’altro caso, è piuttosto a lunga conservazione.

*Dennis Zambon è Responsabile Jit Hospitality: la divisione consulenza di Job in Tourism

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati