Job In Tourism > News > News > La coerenza è la virtù dei leader

La coerenza è la virtù dei leader

Di Job in Tourism, 5 ottobre 2018

Un capo carismatico e seguito, finanche amato, è in grado di motivare e trascinare tutti coloro che operano nel suo raggio d’influenza, con enormi benefici in termini di performance e risultati. Ma per raggiungere tale condizione deve innanzitutto ispirare fiducia. E per farlo, la parola d’ordine è coerenza. Lo sostiene, in un lungo intervento sulle caratteristiche dei leader virtuosi, Anna Zanardi, consulente e coach strategico di ceo e consigli di amministrazione internazionali, tra cui 18 realtà incluse nella top 100 mondiale di Forbes.

Attraverso un comportamento e degli atteggiamenti incoerenti, prosegue quindi Anna Zanardi, i capi distruggono inconsapevolmente la fiducia dei loro sottoposti, mettendo a repentaglio la produttività. Una ricerca recente ha addirittura dimostrato che gli impiegati preferiscono un supervisore che si comporti in maniera discutibile ma costante, a un capo imprevedibile che oscilli tra correttezza e ingiustizia.

Risulta inoltre che il capo imprevedibile generi nei suoi sottoposti livelli di stress fisiologico molto superiori a quelli patiti da impiegati trattati male ma con costanza. L’esaurimento incombe in coloro che camminano costantemente sulle uova, obbligati a indovinare come il capo potrebbe agire o reagire in tale o talaltra situazione. Meglio allora lo sgarbo prevedibile o il tipo buono ma scostante? Nessuno dei due: la virtù sta nel mezzo, o piuttosto nella prevedibilità, meglio se non malevola. Qui di seguitole dieci regole del capo coerente.

Il decalogo del capo coerente

1. Le persone vengono in ufficio con la voglia di fare un buon lavoro; compito del capo è garantire loro tutte le condizioni perché possano farlo
2. Lodare in pubblico, correggere in privato
3. Siccome compito del capo è fare in modo che il proprio team porti a casa un buon risultato, se un membro del team fallisce è perché il capo non lo ha messo nelle condizioni di avere successo
4. Occorre avere disciplina nel seguire le proprie regole, per quanto lasche o al contrario puntigliose
5. Diffidare dal «lo abbiamo sempre fatto così». Ci sono sempre modi migliori di fare le cose, e tutti possono avere idee e suggerimenti validi
6. Lasciare a coloro che dovranno convivere con una nuova procedura, la possibilità di contribuire a crearla o a modificarla
7. Lasciare che le persone identifichino e risolvano i problemi ai livelli più bassi
8. Lasciare che le persone abbiamo la possibilità di ampliare il proprio orizzonte di lavoro
9. Condividere le informazioni il più possibile
10. Creare opportunità motivazionali; divertirsi; sostenere una sana competitività, gli atteggiamenti e i comportamenti corretti, così come uno spirito positivo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati