Job In Tourism > News > Hospitality > Kimpton hotels lancia la stanza 301: un esperimento di connessione sociale

Kimpton hotels lancia la stanza 301: un esperimento di connessione sociale

Kimpton Hotels, presso una delle sua struttura di Los Angeles, lancia una nuova iniziativa: una stanza, la 301, nella quale gli ospiti possono lasciare una qualche traccia di sé allo scopo di dialogare con chi condividerà la camera successivamente

Kimpton Hotels, presso una delle sua struttura di Los Angeles, lancia una nuova iniziativa: una stanza, la 30

Di Job in Tourism, 28 settembre 2018

Una serie di esperienze e attività, volte a stimolare la creatività, a favorire l’auto-riflessione e a convincere i viaggiatori a lasciare una qualche traccia di sé (rigorosamente anonima) per gli ospiti successivi. In altre parole, una sorta di dialogo a distanza tra tutte le persone che condivideranno il medesimo spazio.

È la nuova stanza 301, lanciata del brand del gruppo Ihg, Kimpton Hotels & Restaurants, presso una delle proprie strutture di Los Angeles. Nelle intenzioni della compagnia, l’iniziativa dovrebbe tradursi in un vero esperimento sociale, che per tre mesi, il tempo durante la quale la stanza sarà disponibile, incentiverà gli ospiti a un dialogo sincero con gli altri viaggiatori, senza l’ansia da risposta immediata tanto tipica del mondo iper-connesso di oggi.

Al fine di aiutare le persone a liberare tutte le proprie potenzialità espressive, la stanza beneficia anche della collaborazione esclusiva con l’artista locale Colette Miller.

Al termine dei tre mesi, tutte le informazioni e i contenuti raccolti nella camera 301 saranno quindi analizzati e divulgati dalla stessa Kimpton. Ulteriori iniziative simili dovrebbero inoltre essere attivate in altri hotel della compagnia. Il brand vanta oggi più di 60 boutique hotel e 80 ristoranti in varie destinazioni negli Usa, in Europa, nei Caraibi e nella cosiddetta Greater China.

Guarda il video dedicato alla nuova camera 301 del gruppo Ihg, Kimpton Hotels & Restaurants – Los Angeles.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati