Job In Tourism > News > Travel industry > Itinerari e soggiorni di scoperta

Itinerari e soggiorni di scoperta

Di Mati Pignatelli, 11 aprile 2008

Le più recenti tendenze verso la sempre più marcata specializzazione dei prodotti, in linea con le crescenti necessità di differenzazione imposte dal mercato del turismo agli operatori, dimostrano la lungimiranza della scelta attuata, già nel 1999, da alcuni illuminati imprenditori del turismo italiano che decisero, in quei tempi non sospetti, di mettere insieme la propria passione per il viaggiare e le proprie competenze per dare i natali al consorzio Quality group: un tour operator composto allora da sette differenti operatori turistici, ognuno dei quali specializzato in un’offerta di qualità riguardante una specifica area geografica.
«I risultati sono oggi sotto gli occhi di tutti», spiega il responsabile della comunicazione del consorzio, Paola Chiaraviglio. «Nel 2007, in particolare, il gruppo ha superato la soglia dei 90 milioni di euro di fatturato, con un incremento complessivo superiore al 17,5% rispetto al 2006. Un traguardo raggiunto grazie a una strategia che, senza dimenticare le origini da artigiani del viaggio degli imprenditori parte del consorzio, ha saputo sfruttare con lungimiranza tutti gli strumenti che la tecnologia ha messo e tuttora mette a disposizione degli operatori del turismo. Che i membri di Quality group si posizionino da sempre lungo le più avanzate propaggini della frontiera del turismo lo dimostra, peraltro, anche il pioneristico primo charter italiano da Torino a Nizza, organizzato proprio dal fondatore della Mistral tour, Stefano Chiaraviglio, nel lontano novembre 1958».
Più recentemente, una mirata politica di marketing ha portato il consorzio a sviluppare un sito internet (qualitygroup.it), dove è possibile ricercare il proprio itinerario di viaggio ideale, componendo, direttamente sul web, una vacanza tagliata sulle proprie esigenze.
«L’ultima scelta strategica del gruppo», aggiunge Chiaraviglio, «è però quella del nuovo brand Cruising world, che propone una serie di crociere rivolte a un target medio-alto». Tra le offerte del neonato operatore, gli itinerari Crystal cruises, caratterizzati da un servizio di eccellenza comprendente anche i trattamenti di un centro benessere, i tour in veliero di Sea cloud cruises, nella cui flotta spicca un 4 alberi costruito a Kiev nel 1931 per conto di un facoltoso broker di Wall street, e, infine, le crociere sui fiumi del Vecchio Continente targate River cloud cruises. «Abbiamo scelto di entrare nel settore delle crociere sia per completare la nostra offerta di viaggi, sia perché la nostra clientela ci chiedeva la possibilità di vedere il mondo da un altro punto di vista, quello del mare e dei fiumi», specifica Chiaraviglio. «Ma i nostri piani non finiscono certo qui: al momento è allo studio una nuova divisione di prodotto, che si occuperà, in particolare, di Malesia, Singapore, Indonesia e Brunei e che sarà completata il prossimo anno con le Filippine, Papua e la Nuova Guinea».
L’organizzazione di Quality group prevede che ciascun brand mantenga la propria autonomia, lasciando a un ufficio centrale solo la gestione del settore commerciale, delle promozioni, dell’immagine e della comunicazione. «Ma come ho già accennato precedentemente», conclude Chiaraviglio, «la peculiarità del nostro consorzio sta nella cura artigianale dei dettagli di ogni singolo viaggio: noi, infatti, proponiamo soltanto itinerari e soggiorni di scoperta, che offrono al viaggiatore la possibilità di incontrare popoli, culture, tradizioni. I nostri tour, insomma, sono pensati per chi ama confrontarsi con le diversità, per chi vuole comprendere e non giudicare. Non è così assolutamente un caso che proprio alcuni consorziati Quality group siano stati i primi a proporre, negli anni passati, destinazioni nuove come, per fare solo qualche esempio, la Cina, lo Yemen, l’India, la Patagonia, la Libia e l’Iran. Si tratta, in fondo, di operatori con una storia importante alle spalle e i 30 anni compiuti da Mistral tour nel 2006, così come i 25 raggiunti proprio quest’anno dal Diamante lo stanno a dimostrare».

I consorziati

Sono otto gli operatori parte del consorzio Quality group, suddivisi per aree geografiche e competenze:
– Mistral tour propone itinerari in tutto l’Estremo Oriente e, in particolare, in Cina, India e Giappone.
– Il Diamante è specializzato nell’Africa Australe
– Brasil world propone, oltre al Brasile, anche la Colombia, il Costa Rica e il Venezuela
– Patagonia world offre tour nella Patagonia cilena e argentina, arrivando a toccare anche l’Antartide
– Australia world è un operatore specializzato in viaggi in Oceania
– America world si occupa di Stati Uniti, Hawaii e Caraibi.
– Europa world offre itinerari nella maggior parte delle destinazioni del Vecchio Continente
– Cruising world, infine, è dedicato alle crociere di lusso nei mari del mondo e sui fiumi d’Europa

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati