Job In Tourism > News > News > Italian style, da protagonista a cenerentola

Italian style, da protagonista a cenerentola

Di Gianni Mannai, 21 gennaio 2005

Qualche tempo fa parlando con un caro amico presidente di un’associazione di categoria ci siamo confrontati su un sogno/desiderio: ritornare ad avere quel grande servizio che gli hotel davano identificandolo con l’italian style service.
Oggi purtroppo, come altre volte ho detto, è sempre più difficile trovare il grande servizio negli hotel. Se andiamo indietro con la mente, ricordiamo che anche le piccole strutture nel loro sistema offrivano tutto il fascino della vita italiana e dell’italian style.
Oggi abbiamo fatto passi da gigante e di grande evoluzione, nel mondo del turismo italiano, ma ci rendiamo conto che la clientela, specie quella straniera, ricerca sempre più il savoir faire e lo charme italiano e latino. Il problema è che nelle scuole alberghiere non viene più insegnato lo stile che alla fine è quello che fa la differenza.
Spesso i ragazzi arrivano spaesati e impacciati e il cliente ne percepisce il disagio. Inoltre, diverse aziende non si pongono il problema della professionalità e assumono chiunque, l’importante è che costi poco. La professionalità secondo alcuni non è rilevante.
In Italia e nel mondo, però, esistono tanti professionisti, bisogna saperli gestire e saperseli tenere: è vero che tutti sono utili e nessuno è indispensabile, ma è anche vero che la professionalità valorizza le aziende e le porta al successo in tutti i sensi.
Nel sogno dello stile italiano auguro a tutti un grandioso 2005 più prolifico e soddisfacente per lo stile e il turismo italiano

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati