Job In Tourism > News > Eventi > In attesa dei Maya

In attesa dei Maya

Le novità: seminari pomeridiani e formula Ignite

Le novità: seminari pomeridiani e formula Ignite

Di Marco Beaqua, 18 maggio 2012

WIT.JOBINTOURISM.IT

L’anno prossimo non ci sarà nessun Web in Tourism, nessun aggiornamento, nessun evento di formazione. Questo, almeno, per i fatalisti che credono nelle profezie catastrofiche dei Maya. «In attesa della fine del mondo, e nel dubbio che magari gli astrologi di quell’antico popolo si possano essere sbagliati», racconta Emilio De Risi, responsabile di un progetto che da ormai sette anni rappresenta un appuntamento fisso per i professionisti più attenti alle dinamiche contemporanee del mercato dei viaggi e dell’ospitalità, «noi proseguiamo come se avessimo ancora un domani e lavoriamo a un’edizione 2012 sempre più ricca, più dinamica e più attenta alle esigenze pratiche degli albergatori. Maya permettendo, naturalmente».
Il rendez-vous di quest’anno è per il prossimo 27 giugno, presso l’Enterprise hotel di Milano, dove si parlerà di alcuni tra i temi più caldi del momento in materia di web e tecnologia. «Si comincia al mattino con una formula talk show tutta dedicata all’analisi delle migliori strategie in materia di distribution e marketing mix», prosegue De Risi. «Una sorta di viaggio nell’universo della commercializzazione in rete, tra flash deal, agenzie di viaggio online (Olta), comparatori di prezzi e canali di vendita diretta. Perché la distribuzione è oggi una questione critica per qualsiasi struttura ricettiva. Ma, senza marketing, le sole tecniche di e-commerce possono rivelarsi un’arma spuntata».
L’appuntamento mattutino con il talk show prevede così una serie di approfondimenti sui migliori sistemi di bilanciamento del distribution mix, nonché sugli approcci più efficaci in tema di e-commerce, di e-mail marketing e di strategie di coinvolgimento dei clienti sul web. Tra i relatori presenti, il managing director Italy di lastminute.com, Francesca Benati; il general manager di MailUp, Nazzareno Gorni; il cofondatore e presidente esecutivo del gruppo Bravofly, Fabio Cannavale, nonché il managing director di eCircle Italia, Maurizio Alberti.
A conclusione della sessione mattutina, seguirà quindi Ignite: una formula di presentazione innovativa, ideata dalla casa editrice O’Really Media nel 2006, in cui ogni relatore ha un tempo, solitamente breve e sempre strettamente limitato e ben scandito, per riuscire a terminare il proprio intervento. «In questo caso», spiega ancora De Risi, «forniremo ai nostri espositori la possibilità di dare un consiglio al pubblico presente, per aiutarlo a risolvere un problema concreto della propria attività quotidiana in hotel: un cronometro a video scandirà i cinque minuti a disposizione di ciascuna relazione, che sarà quindi accompagnata da uno slide show temporizzato, composto da 20 schermate cadenzate a intervalli di 15 secondi ciascuna: un modo per trasmettere concetti chiari, utili e trasparenti, in maniera dinamica, semplice e veloce».
Ma la grande novità dell’edizione 2012 di Web in Tourism è sicuramente rappresentata dai due seminari pomeridiani a numero chiuso. «È questa l’unica sessione a pagamento dell’evento», conclude De Risi. «L’idea è quella di fornire un approfondimento a valore aggiunto, dal taglio fortemente operativo. Della durata di un’ora e mezzo ciascuno, gli interventi saranno curati dalla società di digital marketing E3 e verteranno su alcune delle questioni più delicate per gli albergatori impegnati a ottimizzare la propria presenza e visibilità sul web: la gestione pratica della pubblicità con Google Adwords, a partire dall’allocazione del budget, fino al follow-up del cliente con le tecniche del re-marketing, passando per la scelta delle parole chiave più remunerative e per i sistemi di valutazione complessiva delle proprie campagne; nonché le migliori strategie Facebook, in termini di tecniche di vendita diretta, di attività promozionali e di iniziative per dialogare e coinvolgere gli utenti online, senza dimenticarsi di analizzare le conseguenze, sugli approcci comunicativi, della nuova timeline recentemente implementata sul social network più diffuso al mondo».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati