Job In Tourism > News > Tecnologie > Il telefono in camera non serve più

Il telefono in camera non serve più

Di Job in Tourism, 16 novembre 2018

Gli ospiti di oggi si preoccupano sempre meno di avere il telefono in camera o del servizio di video on-demand in tv. Ciò che preme loro è soprattutto la possibilità di trasmettere i propri contenuti in streaming e magari di poter utilizzare un sistema efficace di comandi vocali, per regolare luci e temperatura, nonché per comunicare con lo staff dell’hotel.

È quanto emerge da un recente white paper (Guestroom Entertainment Survey White Paper) realizzato (in inglese) dalla società It a stelle e strisce Hotel Internet Services, interpellando un migliaio di ospiti e hotelier Usa. La ricerca, è vero, è frutto del lavoro di un operatore direttamente interessato a promuovere i nuovi servizi tecnologici, nonché incentrato sul mercato americano.

Le sue conclusioni, tuttavia, definiscono un trend di massima, che sta progressivamente diffondendosi a livello globale. La possibilità di connettere i device portatili alla tv, per poter trasmettere contenuti personali, come quelli del proprio account Netflix, sta infatti effettivamente diventando una delle principali variabili di scelta del viaggiatore contemporaneo.

Non solo: la ricerca His rivelerebbe anche come una sorprendente quantità di ospiti sia ormai propensa a servirsi degli strumenti It per cercare informazioni sui servizi dell’albergo, nonché per effettuare delle richieste allo staff, quali per esempio il servizio in camera. Un’opportunità, quest’ultima, ha sostenuto la maggior parte degli hotelier interpellati, non solo utile ad aumentare i ricavi, ma anche a ottimizzare le operazioni e a ridurre i tempi di attesa.

Il tutto con una importante avvertenza: che ciascuna piattaforma It dell’hotel sia dotata di un adeguato sistema di sicurezza, in grado di proteggere password e privacy degli ospiti.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati