Job In Tourism > News > Professioni > Il punto della situazione dalla UIPA

Il punto della situazione dalla UIPA

Barbarossa si ricandida alla guida dell'associazione

Barbarossa si ricandida alla guida dell'associazione

Di Marco Bosco, 16 luglio 2010

Si è parlato soprattutto del nuovo portale conciergeserviceitalia.com, del prossimo rinnovo del consiglio nazionale, nonché della candidatura italiana al congresso interna¬zionale Uich 2014, in occasione dell’ultima riunione dei presidenti Uipa: il tradizionale evento organizzato dall’Unione italiana dei portieri d’albergo, quest’anno svoltosi presso l’Excelsior Palace del Lido di Venezia, per fare il punto sulla situazione associativa in un momento posto a circa metà strada tra un consiglio plenario e l’altro.
«Il nuovo portale dedicato ai clienti delle Chiavi d’Oro italiane è ormai pronto», ha così raccontato, tra le altre cose, il presidente nazionale Uipa, Federico Barbarossa. «Ogni sezione re¬gionale dovrà ora preparare la pagina del “Concierge consiglia” relativa alle loca¬lità dove sono presenti i propri associati. L’ope¬ratività è molto semplice e ciascun presidente regionale ha già avuto le password per accedere alle pa¬gine, da completare con la descrizione delle destinazioni e i consigli da suggerire ai visitatori. L’impatto del sito, poi, è molto bello e siamo certi che la sua realizzazione sarà fondamentale per la nostra vita associativa».
Lo stesso presidente Barbarossa, alla luce della stima e degli apprezzamenti ricevuti finora sul proprio operato, ha poi dichiarato la propria intenzione di ricandidarsi alla guida dall’associazione per il prossimo triennio, in vista delle vicine elezioni nazionali. Ma il momento clou della riunione è stato, forse, l’annuncio della candidatura veneziana a sede del congresso internazionale dell’Union internationale des concierges hotels «le Clefs d’Or» del 2014. È stato il presidente dell’associazione triveneta della Uipa, Vittorio Talvacchia, a illustrare ai colleghi presenti alcune proposte che saranno vagliate in ogni dettaglio e poi esposte duran¬te i prossimi incontri internazionali. Il termine ultimo per la conferma della candidatura veneziana è comunque fissato per il 2012, anno in cui il congresso Uich si terrà a Londra.
L’evento dell’Excelsior Palace è stato però anche l’occasione per dare il benvenuto a Riccardo Merluz¬zi, nuovo presidente dell’Arpga, che dopo sei anni di mandato ha sostitu¬ito Massimiliano Errichiello alla guida della divisione capitolina della Uipa. Riccardo, in particolare, ha voluto sottolineare la propria volon¬tà di continuare sulla scia del suo prede¬cessore e, dietro sugge¬rimento dello stesso presidente nazionale, ha anche preso atto della necessità di mantenere un rapporto sereno con i colleghi della Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo (Faipa), cercando, laddo¬ve possibile, di unire le forze per il conseguimento di risultati comuni.
Sempre dal fronte delle associazioni regionali è poi giunta la notizia del superamento di quota 121 iscritti da parte della sezione triveneta. «Una riprova di come», ha commentato Barbarossa, «la nostra profes¬sione continui a essere abbracciata dalle nuove generazioni, con orgo¬glio e passione». Ma durante la riunione si è parlato anche del prossimo congresso naziona¬le, quest’anno in programma in Calabria. Il presidente della sezione toscana, ma calabrese d’origine e quindi profondo conoscitore del territorio, Michele Paonessa, ha così fornito le prime informazioni in merito, sottolineando, tra l’altro, come l’appuntamento do¬vrebbe svolgersi, come di consueto, intorno all’ultima decade di novembre.
Un argomento particolarmente delicato è stato poi quello relativo a Solidus e alla presenza di Uipa all’interno dell’associazione che riunisce al proprio interno molte delle principali organizzazioni di categoria del settore dell’ospitalità. La decisione finale in merito al comportamento da adottare è stato così demandato al presidente Barbarossa che ha chiaramente manifestato la volontà di lasciare il sodalizio, anche per dare vita, insieme col presidente Aira, Luciano Manunta, alla Federazione dei professionisti dell’ospitalità italiana: «Una struttura capace di rispondere alle tante esigenze dei lavoratori del turismo non necessariamente iscritti alle associazioni di categoria, ma pur sempre parte rilevante del comparto dell’ospitalità italiana», ha specificato il presidente Uipa. «Ben 2 milioni di persone che troverebbero all’interno della nuova federazione un unico referente in tema di sviluppo professionale, di soluzione delle diverse problematiche del settore e di condivisione di un percorso comune da tracciare insieme con le istituzioni».
Lo stesso Barbarossa, recentemente nominato direttore della zona del Mediterraneo per Uich, ha infine annunciato la messa on-line del blog uichmedzone.com: un nuovo strumento inteso ad accorciare le distanze fra le nazioni della regione. «Naturalmente», ha così concluso il presidente, che tra il 19 e il 22 ottobre sarà a Dubai per l’incontro tra i membri del direttivo internazionale le Clefs d’Or, «siete tutti invitati a iscrivervi e a intrecciare un rapporto con i colleghi di Spagna, Portogallo, Marocco, Grecia, Turchia, Israele, Libano ed Emirati Arabi Uniti. Sarà anche questa un’occasione di crescita professionale e di inter¬scambio culturale sulla nostra pro¬fessione. Tanto più che ben 12 nostri colleghi egiziani si sono appena iscritti alla Uipa, così da condividerne la cultura del servizio. Sarà questo un periodo di prova intermedio, prima dell’istituzione di una vera e propria sezione egiziana, che resterà sotto l’egida della Uich, situandosi, naturalmente, nella zona del Mediterraneo».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati