Job In Tourism > News > News > Il modo migliore per accogliere gli ospiti

Il modo migliore per accogliere gli ospiti

Di Massimiliano Ferrara, 11 settembre 2009

Un modo semplice ma estremamente efficace per trasmettere accoglienza e disponibilità. È questo il sorriso, secondo il vicedirettore e room division manager dello Starhotels Rosa di Milano, Massimiliano Ferrara, di cui ospitiamo volentieri un contributo sull’importanza, per un professionista dell’hôtellerie, di un’espressione aperta e sincera del viso.

«Un giorno senza un sorriso è un giorno perso». Così diceva Charlie Chaplin, parlando di quel gesto, capace con un semplice movimento di labbra, di addolcire l’aspetto di ognuno e di colorare un momento importante. Sembra poco, ma non lo è: un’espressione positiva del viso, la comunicazione profonda degli occhi, la disponibilità mostrata in un semplice cenno del viso, rappresentano l’istante decisivo di un incontro, il modo migliore per accogliere le persone, rendersi utili e vincere qualsiasi barriera, da quelle religiose a quelle caratteriali.
È un fatto talmente evidente, che molte società internazionali hanno inserito nei propri programmi interni di formazione corsi di Laughter yoga: un’innovativa pratica di rilassamento e di approccio al lavoro, che considera il sorriso quale base fondamentale della formazione di un team. Un concetto ancora più valido nel nostro settore, dove in pochi istanti spesso ci giochiamo tutta le possibilità di trasmettere agli ospiti la nostra disponibilità e la voglia di accoglierli. Un professionista dell’hôtellerie deve, infatti, saper rifuggire da una serietà eccessivamente ostentata, per mettersi in gioco con simpatia, ma soprattutto con un sorriso sincero e carico di significati. Perché non vi è nulla di più sbagliato di un atteggiamento falsamente impostato, come dimostrano, a volte, gli sguardi spenti e senza intensità di certi modelli pubblicitari.
Nella mia esperienza professionale ho avuto a che fare con tante persone, non solo direttori e grandi manager, ma anche semplici impiegati che con la loro voglia di vivere e lavorare si godono ogni momento unico della propria esistenza, fatta sì di mille e più stati d’animo, ma sicuramente anche, magari persino a loro insaputa, di quegli innumerevoli sorrisi che si possono incrociare in tutte le province più belle e lontane della nostra Italia.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati