Job In Tourism > News > Editoriale > Il marketing delle piccole cose

Il marketing delle piccole cose

Di Emilio De Risi, 17 settembre 2015

Negli anni passati, specie negli alberghi di città, convertire le zone comuni a favore di spazi vendibili era una tendenza abbastanza condivisa.
Ovviamente una delle conseguenze di questa impostazione è quella di ridurre nell´hotel gli ambienti da vivere. Oggi sta quindi emergendo sempre più forte un´impostazione che punta nuovamente agli spazi aggregativi: una tendenza cavalcata sia da budget hotel di nuova generazione, sia da lifestyle e boutique hotel.
Molti alberghi, per creare un senso di calore e di spazio da vivere, arredano in particolare salotti e zone comuni con una bella libreria. Dopo aver visitato un paio di strutture, tra loro molto differenti, ma entrambe con una piccola libreria, mi sono chiesto: meglio uno spazio d’arredo o uno da utilizzare?
Messa così la risposta può sembrare lapalissiana. Eppure la mia sensazione è che tanti alberghi usino i libri più per decorare, che per migliorare l´esperienza di soggiorno dei loro clienti.
Bellissimi spazi arredati da bellissimi libri: ma quanti dei nostri ospiti riusciranno a leggere Guerra e pace in tre giorni? Ok la lettura veloce, ma a tutto c´è un limite.
Allora può essere un’idea creare una libreria fatta solo da libri di racconti e raccolte fotografiche, ovviamente senza dimenticare quelli in inglese: facciamo in modo che gli ospiti vivano il nostro spazio.
Sicuramente i dubbi possono essere molti: i nostri ospiti avranno mezz’ora di tempo per leggere? È necessaria una libreria quando in molti hanno un tablet?
Tutti dubbi leciti, ma se in albergo è già presente uno spazio dedicato ai libri, o magari abbiamo deciso di crearlo, facciamo in modo che sia utilizzabile.
Questo lo renderà non solo decorativo, ma da vivere. Chiunque potrebbe voler passare mezz´ora leggendo qualcosa in albergo e i racconti sono perfettamente in linea con la durata media dei soggiorni.
In fondo l´obiettivo è quello di arricchire l´esperienza di soggiorno dei nostri ospiti, non solo di avere una libreria di design.
La guest experience dei clienti attraversa diverse strade. Questa può essere una!

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati