Job In Tourism > News > Risorse umane > Il food&beverage manager del futuro

Il food&beverage manager del futuro

Di Job in Tourism, 2 marzo 2001

FOOD & BEVERAGE MANAGER

Responsabile : Di tutto il settore di Ristorazione dell’Albergo, della programmazione dei menù, dei banchetti e manifestazioni, del Catering.

Dipendente da : Direttore Generale Albergo con dipendenza gerarchica diretta.

Unità dipendenti : Ristorante, room service, bar, cucine, saloni per banchetti e centro lavaggio.

Diretti collaboratori : Capi servizio e tutti gli addetti del Settore.

Roberto Brotto

PROFILO PROFESSIONALE

Eleganza e professionalità sono caratteristiche indispensabili del Food & Beverage Manager. Oltre a ciò, deve possedere. i seguenti requisiti:

· Leadership naturale.

· Conoscenza delle moderne tecniche gestionali e dell’informatica nella Ristorazione.

· Deve possedere, diplomazia, intuito e capacità organizzative.

· Essere un buon venditore e conoscitore del marketing alberghiero.

· Avere un’ottima preparazione nella gastronomia ed enologia.

· Possedere i requisiti per una eventuale iscrizione al R.E.C.

· Conoscenza di almeno due lingue estere.

· Preparazione scolastica di livello medio e esperienze maturate in posizioni di responsabilità nella ristorazione alberghiera. RESPONSABILITÀ

· Garantire il rispetto dell’immagine dell’albergo in termini di efficienza e qualità, e del livello qualitativo del prodotto finito.

· Definire con i capi servizio del suo settore gli standard del servizio, garantendo la corretta applicazione delle direttive generali.

· Assistere, coordinare e stimolare i suoi diretti collaboratori, al conseguimento degli obiettivi programmati.

· Programmare periodicamente le modifiche e migliorie della “Gran Carte”del Ristorante e di tutti i menu stagionali.

· Studiare con i suoi capi servizio, nuovi menu di lavoro, pranzi di nozze e banchetti in genere da offrire alla clientela.

· Elaborare la formulazione e corretta applicazione dei vari listini di vendita (bars, room-service, frigobars, etc.) della ristorazione

· Predisporre settimanalmente i reports (ricavi, coperti, piccole colazioni, partecipanti alle manifestazioni e ricavo medio per presenza) da presentare al Direttore Generale Albergo.

· È responsabile, per quanto di sua competenza, della corretta applicazione della normativa vigente relativa alla prevenzione infortuni e incendi, l’igiene e di tutte le procedure amministrative e fiscali, rendendone partecipi,. capi servizio e collaboratori.

· Dirigere tutte le attività di Banqueting, Manifestazioni e Catering, curando la formulazione dei menu e prezzi di vendita.

· Elaborare studi di fattibilità e iniziative di marketing, utili per migliorare la redditività della Ristorazione.

· Verificare mensilmente i risultati consuntivi della Ristorazione, analizzandone gli scostamenti rispetto al Budget, ed intraprendendo azioni correttive con il coinvolgimento del Direttore Generale e dei Capi Servizio del settore.

· Pianificare con il 1º Chef di Cucina e 1º Maître, gli acquisti dei generi di cucina e di cantina, mantenendo qualità e prezzo. · Esaminare ed approvare le ricette, la porzionatura ed il food-cost, al fine di ottimizzare gli standard programmati.

· Supervisiona la presentazione dei piatti, del buffet e dei saloni adibiti a banchetti.

· Garantire la copertura dei turni, degli orari di servizio, della mobilità del personale, del loro comportamento verso i Clienti, nella cura del loro aspetto esteriore, facendo particolare attenzione alle divise di servizio.

· È responsabile dello sviluppo professionale dei propri dipendenti.

· Tutelare la custodia, lo stato di funzionalità e l’efficienza delle attrezzature e delle dotazioni del settore. OBBLIGHI E DOVERI:

· Propone al Direttore Generale gli elementi strategici per la definizione degli obiettivi di Budget in termini di costi e ricavi per la Ristorazione.

· Realizza gli obiettivi definiti nei risultati operativi, garantendone i successivi controlli.

· Sviluppa e attualizza iniziative promozionali di marketing e di vendita (packages, programmi speciali, etc.) stabilite dal Direttore Generale.

· Collabora con il Direttore Generale al realizzo dei programmi di formazione ed aggiornamento professionale per la Ristorazione, organizzando con i capi servizio, tempi e modi di partecipazione del personale.

· Controlla il corretto utilizzo delle uniformi e l’aspetto generale del personale.

· Collabora con il Direttore Generale al raggiungimento del livello qualitativo del prodotto-servizio, nel rispetto dell’immagine dell’albergo in termini di qualità, efficienza e professionalità.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati