Job In Tourism > News > Tecnologie > Il cuore gestionale di ogni struttura ricettiva

Il cuore gestionale di ogni struttura ricettiva

Hoist Group: «È essenziale che il pms disponga di un'interfaccia semplice e intuitiva, padroneggiabile dal personale dopo poche ore di formazione»

Hoist Group: «È essenziale che il pms disponga di un'interfaccia semplice e intuitiva, padroneggiabile dal

Di Marco Beaqua, 17 maggio 2018

Domanda. Quali sono le tre caratteristiche che oggi non possono mancare in un pms di ultima generazione?
Risposta. Prima di tutto deve essere in cloud e avere la capacità di evolversi in base alle nuove e mutevoli esigenze del settore. A tal fine occorre rivolgersi a un partner affidabile, in grado di sviluppare aggiornamenti implementabili con il minimo impatto possibile sull’operatività quotidiana. Ma è pure essenziale che il pms disponga di un’interfaccia semplice e intuitiva, padroneggiabile dal personale dopo poche ore di formazione. Infine deve essere utilizzabile da qualsiasi device, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

D. Integrazione è la nuova parola d’ordine dei supporti informatici dedicati all’hôtellerie: quali i punti principali da considerare?
R. Il collegamento con gli altri software deve essere soprattutto facile ed economico. I processi d’integrazione inoltre devono riguardare non solo i sistemi interni, come le altre applicazioni dell’hotel e i device in dotazione allo staff, ma anche quelli esterni. A partire dai sistemi di pagamento e di distribuzione online. Il tutto utilizzando quelle che in gergo informatico sono chiamate api (application programming interface).

D. È possibile, in un prossimo futuro, pensare a un collegamento tra i pms e la cosiddetta Internet of things?
R. In realtà si tratta di qualcosa che è già ben presente in molte applicazioni. Noi di Hoist per esempio vantiamo l’integrazione nativa tra il nostro pms e i sistemi di housekeeping e manutenzione (Hoist Serviator), ma anche con i programmi di gestione della connessione wifi e dei contenuti tv, nonché con i software di congress management (Hoist Fusion), le serrature elettroniche e i sistemi utilizzati nei centri golf e spa.

D. Fino a dove si può spingere un software nel fornire suggerimenti per una gestione ottimale di una struttura e dove serve invece ancora la mano, l’esperienza e l’intuito umano per calibrare al meglio servizi, prezzi e offerta?
R. Un programma informatico dedicato all’hôtellerie deve essere sostanzialmente in grado di automatizzare le attività routinarie di raccolta informazioni e benchmarking, in modo da dare all’operatore il quadro completo della situazione: una base di partenza da cui poi prendere decisioni efficienti. Deve insomma alleggerire il lavoro dei professionisti dell’ospitalità, che in questo modo possono guadagnare tempo prezioso da impiegare in attività a maggior valore aggiunto. Il nostro modulo HotSoft Rate Management System, per esempio, serve proprio a recuperare tutti i dati utili per determinare le regole di vendita migliori in ogni contesto.

D. Come si adatta un pms alle specifiche esigenze di ogni singola struttura? E come si forma lo staff a sfruttare tutte le potenzialità del programma?
R. A fronte di uno strumento intuitivo, che richiede un facile avviamento, è altrettanto importante avere a disposizione un supporto efficiente in lingua locale, capace di venire incontro all’hotel in caso di domande o difficoltà.

D. Quali infine gli effetti dell’imminente entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla privacy (gdpr) sui pms alberghieri?
R. Come è noto, l’obiettivo del gdpr, nel caso degli hotel, è la protezione e sicurezza dei dati personali degli ospiti. E la tendenza, oggi, è quella di delegare tale responsabilità di data protection ad operatori cloud specializzati: proprio come noi di Hoist, che già ci occupiamo delle procedure di backup e disaster recovery. Parliamo pur sempre di compagnie di una certa grandezza, che riescono a implementare i più evoluti sistemi di protezione dati e le migliori e più tempestive misure di prevenzione e reazione agli incidenti, ripartendo i costi tra tutti i loro clienti. Perché pensare di avere in casa tutte le competenze e le risorse richieste dal gdpr è davvero utopistico, per la maggior parte degli operatori di piccole e medie dimensioni.

Identikit della compagnia
ww.hoistgroup.com

Hoist Group è un partner completo per il mercato alberghiero. Con oltre 20 anni di comprovata esperienza nel settore dell’ospitalità, è una compagnia specializzata nello sviluppo di soluzioni Internet ad alta velocità, servizi conference, soluzioni tv e contenuti, digital signage, nonché software intelligenti per un controllo efficiente delle attività in hotel. Il suo gestionale alberghiero HotSoft è costituito da moduli completamente integrati e fornisce funzioni che supportano qualsiasi tipo di business: dai singoli hotel indipendenti alle catene alberghiere. Hoist fornisce sia il servizio di cloud hosting, sia di installazione on premise. Hotsoft 8 è integrato con diversi sistemi a supporto delle attività alberghiere. Non solo: l’interfaccia fra i prodotti Hoist non ha costi di licenza. HotSoft 8 eroga quattro aggiornamenti all’anno e conta su un supporto 7/24. Molte catene alberghiere e hotel indipendenti di prestigio hanno già affidato le loro funzioni It a Hoist Group. Con sede in Svezia, a Stoccolma, la società ha uffici in 18 paesi differenti della regione Europa, Medio Oriente e Africa (Emea).

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati