Job In Tourism > News > Risorse umane > Il 58% dei lavoratori brucia quattro ore a settimana sul web

Il 58% dei lavoratori brucia quattro ore a settimana sul web

Di Job in Tourism, 12 ottobre 2018

Nelle imprese che non impongono nessuna restrizione all’uso del web da parte dei dipendenti, ben il 58% dei lavoratori trascorre almeno quattro ore a settimana in attività online non correlate con le proprie mansioni. Lo rivela una recente ricerca condotta in Europa e Nord America dalla società di consulenza It, Spiceworks.

Lo studio riflette una delle questioni più scottanti che qualsiasi organizzazione d’impresa deve affrontare in tema di gestione delle risorse umane: responsabilizzare i propri dipendenti per motivarli e spingerli all’auto-regolamentazione, oppure introdurre norme rigide, volte a ridurre le distrazioni e i comportamenti inappropriati. Tanto più nell’era di Internet e dei social, che hanno aumentato a dismisura le possibilità di divagazione per i professionisti di qualsiasi settore e latitudine.

«È evidente che introdurre dei filtri all’utilizzo del web rappresenti una misura efficace non solo a mantenere i collaboratori concentrati, ma anche a ridurre i rischi correlati alla sicurezza informatica», spiega il senior technology analyst di Spiceworks, Peter Tsai. «Ma in un mondo in cui i professionisti It sono costantemente impegnati a bilanciare le esigenze della sicurezza, con quelle del coinvolgimento e della responsabilizzazione dei collaboratori sul lavoro, a volte non è possibile bloccare qualsiasi pericolo o fonte di distrazione online. I filtri Internet dovrebbero quindi essere visti solo come una parte di una strategia più ampia e non come la soluzione definitiva».

In particolare, riporta l’indagine Spiceworks, le imprese che hanno deciso di introdurre dei limiti alla navigazione si sono principalmente concentrate sui siti illegali o inappropriati (nell’85% dei casi) e sui portali di appuntamenti (61%). Nettamente inferiore è invece la percentuale di coloro che hanno bloccato anche i social media (38%). Eppure, i dati dicono che sono spesso proprio questi ultimi a rappresentare la maggior fonte di distrazione: nelle aziende dove il loro accesso è stato limitato, solo circa il 30% delle persone trascorre infatti più di quattro ore a settimana su siti non correlati con il proprio lavoro.

Per leggere l’infografica Spiceworks in inglese, contenente ulteriori dati sull’indagine, cliccate qui sotto.

Web-Filtering Infographic

 

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati