Job In Tourism > News > News > I vantaggi dell’advanced booking

I vantaggi dell’advanced booking

Di Checchi Murzi, 20 aprile 2007

Early booking, first pay, prenota subito… Sono alcune fra le definizioni che comunemente si usano per identificare il fenomeno dell’advanced booking. Anche i contenuti e le prerogative dell’offerta di pacchetti turistici in advanced booking sono vari, diversificandosi nella programmazione di ciascun organizzatore che adotta questa policy commerciale. In linea di massima i plus possono sintetizzarsi in un effettivo vantaggio economico, in servizi aggiuntivi rispetto al pacchetto turistico base, in upgrading alberghieri e/o nel servizio di trasporto, in gadget di varia natura (dal telo mare, alla valigeria) e valore.
Le elaborazioni dell’Osservatorio Astoi evidenziano un risparmio nell’acquisto in advanced booking che sfiora per taluni prodotti anche il 30% del prezzo pieno del pacchetto turistico. «Il fenomeno dell’advanced booking si riferisce alle vendite anticipate di pacchetti turistici fino a 30 giorni prima della data di partenza e ha registrato negli ultimi anni un successo crescente, arrivando a intercettare in alcuni periodi e su alcune tipologie di prodotto addirittura il 60% del fatturato relativo dei tour operator che lo praticano», spiega Giuseppe Boscoscuro, presidente Astoi.
La dinamica della politica commerciale dell’advance booking sembra soddisfare sicuramente fasce di clientela come il target famiglia che, per necessità oltre che per piacere, programma le proprie vacanze estive con largo anticipo. È singolare, infatti, rilevare che il maggior successo in questa modalità di vendita si evidenzia nell’avvio delle stagioni intermedie, proprio nei periodi che – per la tempistica dell’advanced booking – preludono ai veri e propri picchi stagionali del mercato, quelli di agosto e Natale/Capodanno, nei quali si concentrano gli acquisti delle vacanze principali, le più lunghe, quelle cui la clientela dedica le maggiori risorse economiche.
«Per gli short break vacanzieri e i weekend continuano a prevalere acquisti più ravvicinati alla data di partenza. Ciononostante, comunque, la realtà del last minute si è fortemente ridimensionata sul mercato italiano e rappresenta non più del 12/14% del fatturato complessivo dell’industria delle vacanze organizzate», precisa il presidente di Astoi. Il last minute aveva sperimentato una crescita considerevole sul finire degli anni ’90, ma già nel ’98/’99 qualche tour operator aveva iniziato a sperimentare la prima forma embrionale di advanced booking, con un successo via via sempre più marcato e tale da indurre una diffusione sempre più ampia di questa modalità di vendita. I pionieri in Italia furono all’epoca I Viaggi del Ventaglio, Teorema e il Gruppo Alpitour.
Oggi l’utilizzo della prenotazione anticipata interessa le politiche commerciali della maggioranza dei tour operator, compresi i grandi gruppi
come Hotelplan che «da quest’anno propone l’advance booking per i suoi tre marchi (Turisanda, Hotelplan, TClub) e che, su alcune destinazioni e in determinati periodi, arriva a raggiungere una riduzione del 20% rispetto alle quote da catalogo», dichiara Anna Schuepbach, direttore generale Hotelplan Italia.
Sebbene con modalità del tutto singolari, la prenotazione anticipata interessa anche tour operator di nicchia con target medio alto e programmazione più ridotta come Agamare, storico organizzatore di soggiorni in Nord Europa, nei Caraibi più esclusivi e da qualche anno anche di particolari circuiti negli Stati Uniti. «Proprio nell’area caribica – commenta il titolare Marzio Galeazzi – Agamare si orienta al cliente con una formula di upgrading, concordata con alcuni alberghi, che differisce dal classico advance booking perché offre al cliente che prenota con 60 giorni di anticipo una camera di livello superiore rispetto a quella prenotata. In tal modo si cerca di fidelizzare quei viaggiatori che, scegliendo determinate programmazioni, sono meno sensibili alla variabile prezzo, per buona parte coppie in viaggio di nozze».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati