Job In Tourism > News > News > I nuovi progetti di Solidus: formare i formatori

I nuovi progetti di Solidus: formare i formatori

Di Job in Tourism, 4 marzo 2005

Nella Sala Verdi alla Bit di Milano si è svolta la riunione di Solidus. Erano presenti: Franco Alzetta, presidente Solidus (Ada), Renato Andreoletti, segretario Solidus (Hotel Domani), Luigi Schioppa, vicepresidente (Aibes), Rosario Spatafora, vicepresidente (Faipa), Umberto Giordano (Ada), Luciano Manunta (Aira), Natale Mastrantonio (Faipa), Francesco Riccio (Aicr), Raffaello Speri (Amira), Mario Petrucci (Amira), Jean-Claude Pedone (Aira), Mario Lai (Aira), Ivonne Tinari (Aira), Mario Bigozzi (Uipa).
È emersa la necessità che Solidus esprima una posizione chiara ed elabori una strategia coerente su argomenti quali l’università, le scuole alberghiere, i rapporti con gli assessorati locali e regionali, sottolineando il ruolo che devono assumere i tecnici del mondo alberghiero nella gestione e nella programmazione della politica del turismo a partire dal territorio per arrivare fino al Parlamento e al governo.
Luigi Schioppa di Aibes, portando ad esempio l’attività che svolge da anni nella scuola professionale italiana, ha auspicato che i professionisti dell’ospitalità riescano a influenzare la formazione tramite gli assessorati competenti sviluppando fino in fondo le potenzialità insite nella legge 155 sul turismo. I rappresentanti di Ada, che svolge un ruolo simile, hanno proposto di coinvolgere alcuni ex presidi di scuole alberghiere come consulenti. Tra gli obiettivi posti in rilievo, quello di arrivare alla certificazione dei professionisti che svolgono ruoli di docenza tramite le singole associazioni concertando queste azioni all’interno di Solidus, che può diventare una delle più autorevoli fucine per formare i formatori.
Altro argomento sul tappeto, la proposta di stendere un manuale di standard turistici certificati da Solidus, di cui si deciderà in una prossima riunione convocata ad hoc.
Il direttivo di Solidus ha incaricato il vicepresidente Luigi Schioppa di redigere un programma di intervento nei confronti delle scuole alberghiere italiane con l’obiettivo di formare i formatori e di aiutare e aggiornare anche e soprattutto il corpo docente. Il direttivo ha poi demandato al presidente la possibilità di indicare un rappresentante di Solidus sul territorio (uno per regione), coordinati dallo stesso presidente.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati