Job In Tourism > News > Professioni > I magnifici sette del turismo

I magnifici sette del turismo

A Palermo la cerimonia di premiazione dei Professionisti dell'anno Solidus per il 2016

A Palermo la cerimonia di premiazione dei Professionisti dell'anno Solidus per il 2016

Di Marco Bosco, 10 novembre 2016

Sette nomi per altrettanti curricula d’eccellenza. Sono i vincitori del titolo di Professionista dell’anno Solidus per il 2016: protagonisti indiscussi del turismo che quotidianamente, con il loro lavoro, portano in alto il nome dell’industria dei viaggi, dell’enogastronomia e dell’accoglienza made in Italy. Si è svolta presso l’Hotel Splendid La Torre di Palermo la cerimonia di premiazione del riconoscimento organizzato ogni 12 mesi dal forum permanente delle associazioni professionali del mondo alberghiero italiano. L’occasione, come vuole tradizione, la sedicesima edizione del convegno nazionale Solidus.
«Di anno in anno la nostra organizzazione premia le eccellenze del settore» spiega il presidente del forum, Carlo Romito. «Non è semplice il coordinamento ma, certamente, esso stesso è ogni volta un vero trionfo. Momenti come quelli vissuti in questi due giorni sono infatti fondamentali per trovarsi, fare il punto della situazione del nostro mondo, capire come migliorare il settore attraverso l’innovazione e la ricerca… Perché solo in questa maniera saremo in grado di portare avanti i valori dell’accoglienza, dell’ospitalità e del senso del bello tanto caratteristici dell’Italia, che i nostri professionisti del turismo hanno esportato ed esportano ancora nel mondo».
Fra i numerosi appuntamenti a margine del convegno, merita così senz’altro una citazione il momento formativo dedicato al tema della «Tradizione e innovazione nella produzione di pasta fresca nella ristorazione professionale», a cura del maestro pastaio Raimondo Mendolia, in collaborazione con i maestri Albarosa Zoffoli, Michele Erriquez, Mariantonietta Miracolo e Gerardo Novi. Ma si è parlato anche di «Alta formazione per l’acquisizione delle competenze nel mondo dell’ospitalità», grazie alla partecipazione degli esperti nazionali del settore del Centro studi Ada (direttori d’albergo), i quali hanno citato, tra le altre cose, l’esempio di eccellenza del corso post-diploma di Enaip Lombardia (Ente Acli istruzione professionale). Di grande rilievo e gusto è stato quindi il contributo di Attilio Marrazzo, executive chef dell’Atelier de Joël Robuchon a Parigi, cuore di uno dei più grande gruppi di ristorazione stellata mondiale: una vera scuola di pensiero della gastronomia francese e internazionale.
La kermesse palermitana ha poi visto pure il coinvolgimento del personale di molti dei grandi alberghi situati nelle zone di eccellenza turistica italiana. Numerosa è stata inoltre la partecipazione di diverse classi degli istituti alberghieri dell’isola insieme ai rispettivi docenti. «Come ci ha insegnato il professor Pietro Piazza, che abbiamo avuto modo di commemorare in occasione dell’apertura del nostro convegno presso l’istituto alberghiero della città a lui dedicato», conclude Romito, «è necessario guardare alle nuove generazioni, trasmettere l’amore per i valori che stanno dietro alla nostra professione. Solo tramite momenti come questo, il connubio fra passato, presente e futuro diventa però possibile e reale».
Ad arricchire di contenuti e significati professionali la due giorni Solidus hanno infine contribuito anche i pasti e la sontuosa cena di gala. E ciò grazie alle fresche materie prime locali utilizzate, tra cui il pescato del territorio, le tipicità siciliane reperite presso il celebre mercato di San Lorenzo, nonché i vini di pregio serviti in maniera impeccabile dai professionisti dell’Associazione italiana sommelier (Ais).

I vincitori

Eleonora Sipio: professionista dell’anno 2016 Associazione italiana housekeeper (Aih)
Fabio Mondini: professionista dell’anno 2016 Associazione italiana sommelier (Ais)
Daniele Caldarulo: professionista dell’anno 2016 Federazione italiana cuochi (Fic)
Antonino Aversa: professionista dell’anno 2016 Federazione delle associazioni italiane dei portieri d’albergo le Chiavi d’Oro (Faipa)
Alessandro Recupero: professionista dell’anno 2016 Associazione maîtres italiani ristoranti ed alberghi (Amira – la sua vittoria era stata peraltro anticipata in un’intervista da noi pubblicata sul numero dello scorso 14 luglio di Job in Tourism, ndr)
Rosario Margareci: professionista dell’anno 2016 Associazione barman italiani (Abi)
Pierangelo Argentieri: professionista dell’anno 2016 Associazione direttori d’albergo (Ada)

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati