Job In Tourism > News > Risorse umane > I consigli per i candidati griffati Borgo Pignano

I consigli per i candidati griffati Borgo Pignano

Di Job in Tourism, 6 Dicembre 2018

Mostrarsi impreparato sull’azienda-struttura per la quale ci si propone e sulla natura del ruolo da ricoprire. Ma anche essere eccessivamente algidi, raccontando solamente delle proprie esperienze professionali e dimenticando di fornire un quadro completo di se stessi. Non fornire inoltre ragioni sincere e credibili sulle motivazioni alla base della scelta di cercare un nuovo impiego. Sono tre degli errori principali che un candidato deve assolutamente evitare durante un colloquio. Parola di Luciano Lusardi, ceo e general manager di Borgo Pignano: la storica tenuta situata nella campagna toscana tra Volterra e San Gimignano sarà infatti un’altra delle strutture presenti al prossimo Tfp Summit. «Ma non finisce qui: il segreto di una buona impressione iniziale sta anche nell’evitare di essere eccessivamente prolissi nell’esposizione, nonché di parlare di notizie, persone o fatti che non abbiano nulla a che vedere con lo scopo dell’intervista. Infine, consiglio sempre di mostrarsi positivo nei confronti dell’attuale o dei precedenti datori di lavoro e/o colleghi. Così come di non aver paura di dare risposte sincere, invece di sforzarsi di trovare formule asettiche che si pensa possano piacere di più all’intervistatore».

Lusardi si dimostra inoltre ben consapevole anche dei doveri dei selezionatori, che a loro volta devono essere in grado di svolgere al meglio il proprio compito: «Dimostrarsi supponente e saccente, intimidendo chi si ha di fronte è per esempio un comportamento assolutamente da evitare. Al contrario, bisogna sforzarsi di mettere a proprio agio le persone, provando ad andare oltre le esperienze strettamente professionali, per approfondire meglio la conoscenza del candidato. Una prassi corretta impone infine al selezionatore di fornire tutte le informazioni sul processo di recruitment in corso, nonché di essere estremamente trasparente sul ruolo oggetto della ricerca, sulle competenze richieste e sulla natura della propria azienda. Il tutto avendo previamente sviluppato una corretta job description del profilo richiesto, comprensivo di skill, abilità professionali e quant’altro si ritenga indispensabile».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati