Job In Tourism > News > News > Gli Emirati Arabi al centro dei piani di espansione di due delle maggiori catene internazionali

Gli Emirati Arabi al centro dei piani di espansione di due delle maggiori catene internazionali

Di Job in Tourism, 18 maggio 2007

Marriott fa rotta verso il Medio Oriente
Marriott international pone la barra del suo timone in direzione del Medio Oriente. Il gruppo americano ha intenzione di aumentare la sua offerta ricettiva nella regione del 54% entro il 2010. «Il turismo in quest’area è destinato a crescere esponenzialmente nei prossimi dieci anni», spiega il presidente e manager director degli uffici Marriott di International lodging, Ed Fuller. «Recentemente il World travel & tourism council ha pronosticato che l’industria dei viaggi attirerà il 10% di tutti gli investimenti diretti verso il Medio Oriente fino al 2016. Siamo perciò molto contenti che gli investitori e i costruttori locali abbiano scelto il nostro brand per assicurare il successo alle proprie strutture». Lo sviluppo di Marriott nell’area mediorientale si inserisce in una più ampia strategia di espansione, che prevede nei prossimi tre anni di incrementare l’offerta di camere del gruppo dalle attuali 85 mila a 100 mila unità. Delle 16 nuove strutture di prossima inaugurazione in Medio Oriente, ben otto verranno aperte negli Emirati Arabi: cinque a Dubai e, per la prima volta, una nell’Emirato di Ras Al-Khaimah e due in quello di Sharjah.

Rezidor gestirà la Perla degli Emirati
Anche il gruppo Rezidor continua a credere nella destinazione mediorientale. È recente la firma di un accordo per la gestione del The Regent Emirates Pearl. L’albergo, di 365 camere e 70 appartamenti arredati, sorgerà nella capitale degli Emirati Arabi, Abu Dhabi. La sua inaugurazione è prevista per il 2010. «Siamo molto contenti della possibilità di espandere il nostro portfolio negli Emirati Arabi», specifica il presidente e ceo di Rezidor hotel group, Kurt Ritter. «Siamo convinti che Abu Dhabi diventerà presto una delle destinazione leisure e business più importanti della regione». Il nuovo albergo è stato disegnato dall’architetto austriaco Dennis Lems, mentre gli interni sono stati progettati dalla società londinese Mkv Design, che si è ispirata al ricco retaggio culturale della città. L’offerta dell’hotel sarà completata da una spiaggia privata, un’area wellness, una spa e un vasto centro congressi, oltre a numerosi bar e ristoranti.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati