Job In Tourism > News > News > Gare e spettacolo di alto livello a Stresa, 15° Trofeo Cedrini

Gare e spettacolo di alto livello a Stresa, 15° Trofeo Cedrini

Di Carmine Lamorte, 5 gennaio 2007

Il 30 novembre scorso ha avuto luogo la 15a edizione del trofeo dedicato a Nino Cedrini, uno dei grandi barman del passato, nella cornice del sontuoso salone Liberty recentemente inaugurato all’Hotel Regina Palace. Tra i protagonisti dell’evento, la scuola alberghiera di Stresa «Erminio Maggia», per anni la migliore d’Italia e fra le prime tre in Europa, . Da qui sono usciti importanti chef, maitre, direttori e concierge.
I docenti di sala bar Rottoli, Filippini e De Rosa hanno accompagnato alcuni dei migliori allievi dei corsi per offrire una valida collaborazione allo svolgimento del concorso. Cinque allievi selezionati ad hoc (Alissia Cornacchiari, Simone Brignoli, Giorgia Stinziani, Alberto Tommasi e Mattia Ruffilli) hanno partecipato alla prima Gara Cedrini per junior barman confrontandosi nell’elaborazione di un cocktail Iba, estratto dal nuovo ricettario aggiornato di recente dall’organismo internazionale che governa i barman di tutto il mondo. Questa prima edizione è stata vinta da Alissia Cornacchiari, che ha eseguito in modo magistrale un perfetto «Kamikaze».
Poi ha avuto inizio la gara per barman emergenti, giovani selezionati dalle graduatorie dei corsi: i primi cinque classificati di ogni corso provinciale che sono stati ammessi, in modo volontario, a partecipare al Trofeo Cedrini. La gara costituisce per loro un’opportunità, oltre che di mettersi in vista per migliorare la propria posizione lavorativa, anche di guadagnarsi un posto per accedere alla finale regionale del concorso Aibes Lombardia che si terrà nell’aprile 2007 a Brescia, presso il ristorante Ca’ Noa, nella provincia che vede la reggenza di Fausto Tonsi.
I 51 concorrenti erano divisi in cinque zone: Milano, Vco, Bergamo-Brescia, Como-Varese, Pavia. Da Vco, Bergamo-Brescia, Como-Varese, alla finale regionale accedevano i primi due classificati, da Milano e Pavia i primi tre. Il primo classificato si è aggiudicato il prestigioso Trofeo Cedrini.
È seguita la gara dei professionisti, categoria Barman Aibes, che metteva a confronto aspiranti barman, barman effettivi e capi barman nell’elaborazione di un cocktail after dinner. In questa occasione si è ripetuto un esperimento inaugurato a Casteggio in settembre, un office aperto al pubblico con sei barman che preparavano la decorazione in dieci minuti, prima della loro salita sul palco di gara, in sequenza, mentre altri barman preparavano il cocktail sulla pedana di gara e altri elaboravano la ricetta. Una telecamera riprendeva le operazioni proiettandone l’immagine su uno schermo 3×3, in modo che tutto il pubblico potesse ammirare l’abilità dei concorrenti. In questo modo, in un’ora e mezza, i 49 concorrenti provenienti da tutta la Lombardia, dalla provincia piemontese del Vco, dalla Val D’Aosta, dall’Emilia, dal Veneto e addirittura da Londra, si sono alternati elegantemente sul palcoscenico, regalando uno spettacolo di altissimo livello alle oltre 250 persone sedute in sala, dalle 15 alle 19.
Erano naturalmente presenti i quattro consiglieri regionali Fabio Firmo, vicepresidente Aibes, Carmine La Morte, amministratore delegato di Aibes promotion, Daniele Dagradi, delegato al comitato didattico e il neoeletto Fabrizio Dallavalle, che subentrava al dimissionario Osvaldo Bertuzzo. Il presidente Camillo Bosco, con il segretario Sante Schena, ha concluso brillantemente la serata.

15° Trofeo Cedrini

1° premio
Andrea Marassi

Miglior tecnica
Monica Di Fazio

Miglior decorazione
Christian Maspes

Categoria Aibes
1° Carmela Giglio (Bar Caffè dell’Arte, Pavia)
2° Jonata Repetti (Kackie’o Bar, Piacenza)
3° Afro Giavaldi (Bar Mazzini, Crema)
4° Francesco Cione (Dallas Bar, Verbania)
5° Massimiliano Stancampiano (Hotel Dino, Baveno)

Miglior decorazione
Afro Giavaldi

Miglior tecnica
Fabio Bacchi

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati