Job In Tourism > News > Editoriale > Essere ottimisti costa poco…

Essere ottimisti costa poco…

Di Antonio Caneva, 21 settembre 2018

L’anno solare è una convenzione: l’attività realmente riprende con il settembre, dopo le vacanze estive. In questo periodo, caricati, si producono maggiore energia, progettualità e voglia di fare.
Anche per noi vale questa regola e, rimanda, rimanda, è solo a inizio settembre che abbiamo pubblicato la nuova edizione del sito www.jobintourism.it. Si può pensare sia poca cosa, un’appendice al nostro lavoro, e invece questo riveste un aspetto strategico per la nostra attività. È stato il frutto di un’attenta analisi su cosa si poteva migliorare nel sevizio e su come rendere più fruibile l’esperienza dei visitatori.
Novità, certo, quali la possibilità di ricevere alert sulle inserzioni di proprio interesse, oppure la versione inglese per rispondere alle necessità dei visitatori internazionali (questa ultima in via di perfezionamento), ma niente di stravolgente: è difficile inventare cose assolutamente nuove. Ma si può comunque cercare di fare il proprio lavoro con diligenza, sforzandosi di essere utili e aperti ai suggerimenti.
Questo è un progetto in divenire, intendiamo aggiungere pezzi, mano a mano; dall’app alla visibilità dei cv da parte delle aziende. In definitiva siamo giovani, siamo nel web solo dal 1997…
E sì, è incredibile, sono passati solo poco più di 20 anni e già parliamo di un prodotto maturo che però tale non è, aperto a sempre nuove sollecitazioni, che non sempre però le persone riescono a seguire con prontezza.
Ne è testimonianza l’impegno della task force che abbiamo istituito per rispondere alle domande dei visitatori, talora in difficoltà con il nuovo layout. Per abituarsi è necessaria solo un po’ d’attenzione, ma capisco le difficoltà, che anch’io talvolta incontro quando visito un sito rinnovato.
A onor del vero, però, bisogna rimarcare che i commenti ricevuti sono per lo più positivi e le stesse statistiche indicano una crescita di visitatori del sito. Effetto novità? Speriamo questo invece sia un trend, ma di ciò avremo certezza solo nel tempo, anche se siamo ottimisti Perché ottimisti? A Genova dicono: «è gratis, dagliene tanto…».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati