Job In Tourism > News > Risorse umane > Esperienza per l’eccellenza

Esperienza per l’eccellenza

Di Giorgio Bini, 31 agosto 2007

«Expa è una scuola di esperienza riservata al personale di Outsourcing, un percorso formativo volto a creare persone capaci e appassionate, un progetto che segue la nostra idea guida Bestsourcing, ovvero la volontà di offrire ai nostri clienti un servizio eccellente. Noi di Outsourcing Group da più di un decennio ci impegniamo ogni giorno a garantire agli hotel di prestigio servizi qualitativamente sempre più elevati, puntando sulla formazione. Infatti, all’interno di hotel prestigiosi la qualità del servizio così come è stata sempre intesa non basta più, è necessario che anche le cameriere ai piani e i facchini siano in grado di trasmettere emozioni, perché l’hotel è un luogo dei sensi. Per poter raggiungere questo risultato è necessario che tutto il personale abbia l’opportunità di frequentare corsi di aggiornamento multi-disciplinari, l’Academy è infatti una vera e propria scuola, un percorso di formazione permanente organizzato su una pluralità di discipline diverse che non riguardano esclusivamente il proprio ambito lavorativo. Vengono approfondite tematiche come la leadership e la comunicazione e oltre ai corsi di camerierato ai piani e facchinaggio organizziamo anche training di selezione, gestione del personale e comprensione delle lingue straniere».
Così Antonio Amato, Divisione Marketing Outsourcing Group, presenta la nuova iniziativa della società. Nei primi giorni del 2007 sono stati inaugurati i corsi di formazione riservati ai responsabili Outsourcing, con l’obiettivo di trasferire loro l’importanza di essere leader del proprio gruppo oltre che semplici responsabili. La didattica è fortemente incentrata sul coinvolgimento.
«Quello che tentiamo di ottenere è una partecipazione ai nostri corsi assolutamente interattiva – spiega Amato -. Coinvolgiamo costantemente il nostro personale attraverso momenti ludici, proiezioni di filmati ed esercizi in aula. Allo stesso tempo utilizziamo questi momenti di formazione come scambio di informazioni tra i vari partecipanti, talvolta questo approccio ha generato spunti utili e ha permesso di applicare a situazioni attuali soluzioni che in passato si sono verificate efficaci».
Naturalmente i corsi variano in relazione alla tipologia di partecipanti e alle competenze che si vogliono trasferire loro. Ad esempio, il seminario formativo “Leader Responsabili”, riproposto in diversi hotel, è stato strutturato su due giornate: la prima, teorica, era incentrata sulla comprensione degli standard qualitativi dell’albergo che ospita il seminario, sulla filosofia aziendale e infine su leadership e comunicazione. La seconda, svoltasi prevalentemente nelle camere, è stata dedicata alla creazione e applicazione di check list attraverso cui valutare le performance del personale inserito in quel particolare hotel.
«Come ho detto prima, Expa è una scuola di esperienza, ed esperienza significa in particolar modo svolgere ottimamente il proprio lavoro, diventare sempre più abili nei servizi erogati all’albergo, ciò vale soprattutto per i neoassunti, i quali vengono seguiti e affiancati attraverso una procedura ben definita – conclude Amato, responsabile della Comunicazione -. Il percorso formativo prevede che i nostri uomini e le nostre donne prima di essere inseriti presso l’albergo partecipino a un corso della durata di tre giorni in cui viene presentato il manuale operativo specifico per ogni area, correlato di foto di quel particolare hotel, vengono evidenziate le esigenze dell’albergo e gli standard qualitativi desiderati. Poi diamo la possibilità di conoscere bene la struttura, i colleghi e i supervisor attraverso una giornata che chiamiamo orientation, per poi iniziare il periodo di training affiancati dal responsabile di formazione. Per noi è fondamentale contribuire ad offrire all’ospite dell’hotel un’esperienza memorabile Per raggiungere un livello di eccellenza puntiamo su un percorso formativo basato sulle competenze tecniche, ma anche volto a sviluppare alcune caratteristiche aggiuntive. Il personale deve cioè avere doti di comunicazione, essere positivo, comprendere lingue straniere e sapersi relazionare con il resto del team».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati