Job In Tourism > News > Editoriale > E se si riuscisse anche ad addebitare?

E se si riuscisse anche ad addebitare?

Di Antonio Caneva, 14 luglio 2016

È eccezionale come talvolta gli alberghi siano attenti all’upgrade delle camere e poi, invece, tralascino altre opportunità di ricavi.
Mi riferisco, in questo caso, al breakfast, che spesso, viene vissuto dall’albergo come oggetto misterioso, nel limbo tra i prezzi b&b e quelli room only.
Di solito quando viaggio scelgo la formula b&b, però talvolta, per motivi contingenti, mi trovo a non godere della tariffa che comprende la prima colazione e così mi aspetto di trovarla nel conto.
Sono stato a marzo a Berlino, all’Nh Mitte, albergo di cui si può dire tutto, meno che sia organizzato. La mattina, entrando nella sala, la ragazza del desk mi ha chiesto, correttamente, il numero della camera e quindi ero tranquillo che l’avrei pagato alla partenza. Probabilmente era il mio sorriso che ha fatto in modo che si dimenticasse di addebitarlo: ho dovuto ricordarlo alla reception.
Immediatamente dopo sono stato a Torino, in un albergo 5 stelle, con cui avevamo un cambio merci room only. La sala della colazione sembrava quella di un’operetta, in quanto a presenza dei camerieri che facevano di tutto meno che fornire un servizio adeguato. E infatti, anche lì, non mi è stato addebitato il breakfast. Se si considera che la piccola colazione, come era indicato all’atto della prenotazione, costa 25 euro a persona e noi eravamo in due, si può considerare il danno all’albergo.
Ormai l’attenzione è accentrata tutta sulle grandi emozioni: cucine stellate, wellness spettacolari, e così via; e se prestassimo più attenzione ai fondamentali, con servizi adeguati, solidi, con ritorni certi? Anche se, in tutti i casi, l’importante è poi riuscire ad addebitarli al cliente!
Ho divagato un poco sulla ristorazione per introdurre il tema trattato in questo speciale: l’ f&b.
Buona lettura.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati