Job In Tourism > News > Hospitality > È Hilton la migliore grande azienda in cui lavorare in Italia

È Hilton la migliore grande azienda in cui lavorare in Italia

Di Job in Tourism, 22 Marzo 2019

«Siamo molto felici di essere al primo posto nella classifica Great Place to Work Italia. Quest’anno festeggiamo i cento anni del gruppo e siamo orgogliosi della cultura aziendale che abbiamo creato. Siamo impegnati a fornire a tutti i nostri team member il supporto di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi professionali e continuare a innovare le nostre politiche in questo ambito, al fine di creare un ambiente in cui possano crescere professionalmente ed eccellere». Così la regional hr director continental Europe di Hilton, Veronica Salvo, commenta il prestigioso risultato della propria compagnia, che ha raggiunto la vetta della classifica dedicata alle migliori aziende dove lavorare in Italia nel 2019, per la categoria delle imprese con oltre 500 impiegati. Il gruppo americano è peraltro l’unica realtà dell’ospitalità presente nell’elenco dei Best Workplaces di quest’anno elaborato da Great Place to Work:

Nella lista si trovano soprattutto aziende in grado di garantire un ambiente di lavoro sereno a livello piscologico, capace di favorire l’equilibrio fra lavoro e vita privata e di premiare con una promozione chi lo merita davvero, in cui i manager agiscono in modo onesto secondo una solida etica nella loro attività aziendale, dove poter anche usufruire di particolari benefit. Lo sostengono gli oltre 40 mila dipendenti coinvolti in forma anonima nell’indagine. «Il metodo che utilizziamo per stilare la classifica è unico al mondo, perché si basa sulle opinioni e le considerazioni dei lavoratori, che rappresentano senza ombra di dubbio i maggiori esperti di clima aziendale all’interno delle aziende», spiega il presidente di Great Place to Work Italia, Andrea Montuschi. «Sono infatti proprio loro a determinare se la propria azienda possa ottenere la certificazione e qualificarsi fra i 50 Best Workplaces».

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati