Job In Tourism > News > News > Dieta sì, ma con gusto e libertà

Dieta sì, ma con gusto e libertà

Di Massimiliano Sarti, 7 maggio 2010

Diversificare. È sicuramente questa la parola d’ordine più in voga tra i gestori di centri benessere alberghieri. Se, infatti, la presenza di spa negli hotel e nei resort 4 e 5 stelle è un fenomeno ormai capillarmente diffuso, per battere la concorrenza occorre oggi investire su idee forti, capaci di caratterizzare in maniera originale e differenziante la propria proposta wellness. Ed è quello che hanno pensato di fare anche al Swiss Diamond hotel di Vico Morcote: un 5 stelle lusso da 83 camere e tre ristoranti, nonché wellness e medical-aesthetical center, situato nei pressi di Lugano. «L’anno scorso abbiamo svolto una ricerca di mercato per capire quali fossero le esigenze e le motivazioni che spingevano i viaggiatori a scegliere noi quale destinazione del loro soggiorno», racconta il general manager della struttura affacciata sulle rive del Lago Ceresio, Francesco Cirillo. «I principali punti di forza del nostro prodotto si rivelarono così il paesaggio e lo standard dei servizi e dei trattamenti. Ci rendemmo però subito conto che questi ultimi, pur essendo elementi imprescindibili di un’offerta ricettiva di qualità, non ci rendevano realmente unici rispetto ai competitor. Ci sforzammo allora di trovare qualcosa di originale, capace di caratterizzare univocamente la nostra offerta. Nacque così l’incontro con il medico dietologo Primo Vercilli e con il suo Metodoprimo».
Lanciato proprio in questi giorni presso il medical center dello Swiss Diamond e disponibile anche per i clienti esterni all’hotel, il sistema di Vercilli parte da presupposti di praticità e realismo quotidiano spesso sconosciuti alle diete più tradizionali. «La mia idea è nata da una semplice constatazione: le persone che si sottopongono a regimi alimentari specifici, per calare di peso, ottengono sì frequentemente i risultati sperati, ma spesso, dopo qualche tempo, riacquistano inevitabilmente i chili faticosamente perduti», racconta lo stesso dietologo. «Il mantenimento è, insomma, la fase più critica dei programmi alimentari di dimagrimento tradizionali. E questo perché troppe volte i regimi dietetici contengono norme eccessivamente rigide o di difficile applicazione nella realtà della vita di tutti i giorni. Basti, per esempio, pensare alle grammature: quanti hanno la realistica possibilità di pesare gli ingredienti dei propri cibi in occasione di ogni pasto?».
Il Metodoprimo, inoltre, è un sistema dietetico affatto punitivo, che tiene in grande conto le esigenze del gusto e il piacere del cibo in quanto tale. «Nessun divieto assoluto», specifica ancora Vercilli, «ma un’estrema personalizzazione del regime alimentare, che parte dallo studio dei cibi più idonei per ogni singolo individuo». Prende corpo, in questo modo, un sistema nutrizionale immuno-funzionale, in grado di aiutare le persone non solo a mantenersi in forma ma anche in salute. «Il tutto grazie a una serie di esami specifici e individuali, che comprendono, tra gli altri, l’analisi cutanea anti-age, il test del genoma, il tricotest, nonché l’Elitest. Quest’ultimo, in particolare, elaborato dal capo del dipartimento di ricerca del centro medico privato Immunculus di Mosca, Alexander Poletaev, è un esame del sangue in grado di prevedere con largo anticipo l’insorgenza di molte patologie ed è la prima volta in assoluto che viene proposto al di fuori dei confini russi».
Il Metodoprimo si prefigge, in sostanza, l’obiettivo di creare una maggiore consapevolezza alimentare nel consumatore, che così non è costretto a rinunciare a nulla, ma solo a scegliere quotidianamente all’interno di un semplice programma settimanale di rotazione e combinazione dei propri cibi preferiti. Una caratteristica, quest’ultima, che ha saputo conquistare il management del Swiss Diamond. «Per quanto l’aspetto scientifico sia una componente fondamentale dei servizi del nostro medical center», conclude infatti Cirillo, «noi non abbiamo l’intenzione di sostituirci alle cliniche. Rimaniamo pur sempre un hotel, dove si viene per piacere e relax. Tutti i servizi della nostra struttura, in altre parole, sono rivolti a degli ospiti e non a dei pazienti. Tanto che i nostri medici non vestono mai il camice bianco, proprio per non dare ai clienti la sensazione di trovarsi in un ospedale. E il Metodoprimo è un regime dietetico particolarmente adatto a non creare barriere tra chi segue una dieta e chi no: lasciando ampia libertà di scelta evita, infatti, ai nostri ospiti di vivere quella tradizionale differenza, anche visiva, che una persona sottoposta a particolari regimi alimentari sperimenta spesso a tavola. Una diversità talmente marcata da convincere molte strutture simili alla nostra a realizzare un ristorante separato, appositamente dedicato agli ospiti in dieta. Da noi, invece, l’unica differenza palpabile sarà il logo Metodoprimo, applicato ai piatti destinati ai commensali seguiti dal dottor Vercilli».

Identikit della spa e del centro medico-estetico

L’offerta benessere dello Swiss Diamond hotel si declina nelle numerose proposte del Venus wellness center e del Diamond medical aesthetical center. Il primo, in particolare, mette a disposizione dei propri ospiti i servizi tipici di una spa completa, tra cui sauna, hammam, bagno turco, idromassaggio, solarium, doccia tropicale e zona relax. Ci sono anche due piscine, di cui una coperta e l’altra all’aperto. Il medical aesthetical center, invece, è specializzato nelle aree dell’odontoiatria estetica, dell’igiene dentale, della medicina estetica, nonché dei trattamenti laser e dell’estetica tradizionale. A ciò si aggiunge ora la consulenza del dietologo Primo Vercilli e del suo Metodoprimo.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati