Job In Tourism > News > Tecnologie > Curare l’identità web

Curare l’identità web

La regola è: Verba volant, script@ manent

La regola è: Verba volant, script@ manent

Di Angela Falotico, 9 settembre 2011

www.tswstrategies.com

La comunicazione online è sempre più al centro delle attenzioni di manager e responsabili d’azienda, intenti a conquistare fette ogni giorno più consistenti di visibilità per la propria impresa. La brand reputation è perciò uno dei fattori principali nella definizione di strategie di marketing online efficaci e coerenti. Ma la rete non è fatta solo di consumatori e fornitori: è una comunità dall’estensione pressoché infinita, dove molteplici individui si confrontano e discutono sui più svariati argomenti, spesso rivelando persino particolari estremamente privati della propria vita. Anche per l’individuo si può dunque parlare di reputazione online, esattamente come avviene nei più tradizionali rapporti interpersonali offline. Con l’aggravante che, sul web, ciò che si scrive tende a rimanere e a non essere dimenticato. Curare la propria identità sulla rete è perciò un compito da cui molti professionisti non possono oggi più prescindere, pena il rischio di perdere la faccia di fronte al contesto lavorativo in cui operano. Angela Falotico, online reputation manager di About You, affronta la materia in un intervento ricco di suggerimenti, che vuole essere una sorta di prologo all’evento Verba volant, script@ manent, in programma a Milano il prossimo 20 settembre.

L’identità è il modo in cui l’individuo, ma anche le aziende o i brand, considerano e costruiscono se stessi all’interno di determinati gruppi sociali. La definizione è tratta da Wikipedia e può essere estesa anche al concetto di identità online, che è quindi da intendersi come la modalità con cui la considerazione che abbiamo di noi viene riportata nella rete e nei diversi contesti in cui vogliamo inserirci.
Strutturare in modo coerente ai propri obiettivi la propria identità online è insomma fondamentale per essere percepiti secondo le proprie aspettative: un approccio consapevole è quindi necessario per avere una reputazione che sia conforme ai valori che si vogliono comunicare e fedele alle priorità di azione che ci si prefissa. Ma come pianificare e gestire al meglio i propri comportamenti online? Ogni situazione fa caso a sé e dipende da fattori mutevoli e ogni volta differenti. È però possibile aiutarsi seguendo poche, semplici indicazioni. Di seguito alcuni aforismi (più o meno famosi) che, debitamente reinterpretati, propongono considerazioni interessanti:
Non avrai altro io all’infuori di te.
Che si tratti di una persona, di un’azienda o di un concetto, bisogna avere chiari quali sono le caratteristiche e i valori che si vogliono comunicare. La responsabilità di essere fedeli a se stessi è imprescindibile per la tutela della propria reputazione.
La strada verso l’inferno è lastricata di buone intenzioni.
Mai nessuno, o quasi mai nessuno, ha intrapreso una discussione in un forum o in un social network sapendo, a priori, di stare per sollevare un vespaio di critiche: è infatti improbabile sbagliare sapendo di sbagliare. Ma le reazioni delle persone a una determinata comunicazione, per quanto possa sembrare chiara e comprensibile, sono imprevedibili e disparate. Per questo è importante contare fino a dieci prima di inserire commenti, foto o video nel web.
Conosci il nemico, conosci te stesso: mai sarà in dubbio il risultato di 100 battaglie.
Dove per nemici si intendono le persone da conquistare e con cui comunicare. La conoscenza di abitudini, argomenti preferiti, linguaggi usati, luoghi in cui si ritrovano, ogni particolare, è utile alla conquista. L’analisi del contesto con cui ci si vuole relazionare deve essere preventiva e dettagliata, in modo da permettere una comunicazione coerente con i propri obiettivi e pertinente con i bisogni informativi dei propri interlocutori.
Il rimangiarmi le mie parole non mi ha mai dato l’indigestione.
Partendo dal presupposto che è auspicabile mantenere una coerenza costante nella propria comunicazione, è bene possedere la flessibilità e la prontezza di riflessi necessarie a cogliere, in modo costruttivo, gli stimoli e le informazioni che si ricevono. Cambiare idea, in modo intelligente e consapevole, non verrà condannato, a patto che si tratti di un processo disinteressato e sincero.
Verba volant, script@ manent.
Tutto ciò che è scritto rimane indelebile, immutabile: quello che viene postato nel web lascia traccia impietosa del passato, di quello che si era, si faceva, si comunicava. L’unico tempo della rete è il presente: il web non fa sconti agli errori di giovinezza o alla leggerezza della presunzione. L’unico modo per cercare di limitare il rischio è perciò quello di pensare, sempre, prima di schiacciare invio: Verba volant, script@ manent.

A Milano un evento sul tema

www.aboutyou.it
Un workshop interattivo durante il quale si discuterà di come gestire al meglio la propria identità online e di come sfruttare in modo consapevole le opportunità messe a disposizione dalla rete. Ospite d’eccezione Filippa Lagerbäck, autrice del blog PlanetFil. L’evento, chiamato Verba volant, script@ manent e organizzato da About You, brand dell’agenzia di consulenza Tsw, si svolgerà a Milano il prossimo 20 settembre in Corso Garibaldi al 117, e intende essere un’occasione di incontro che permetta di approfondire le dinamiche di comunicazione nel web. Come definire la propria identità online, in che modo la propria reputazione, sia online sia offline, impatta sul personal branding e come strutturare degli spazi virtuali coerenti con la propria immagine e i propri obiettivi di comunicazione saranno, così, alcuni tra i principali temi affrontati durante il workshop. Un’occasione per conoscere e comprendere il potere della rete nelle proprie strategie di comunicazione.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati