Job In Tourism > News > Tecnologie > Cosa vogliono veramente gli hotelier da un pms

Cosa vogliono veramente gli hotelier da un pms

Di Job in Tourism, 11 novembre 2018

Integrabilità con gli altri sistemi e un supporto efficace. Sono tra i principali desiderata degli hotelier quando si parla di property management system. Lo rivela un recente sondaggio condotto dalla società di consulenza It, h2c, tra gli executive di 110 catene alberghiere a livello globale, per scoprire cosa effettivamente cerchino i professionisti dell’accoglienza nel vero cuore digitale di ogni struttura alberghiera.

Il pms consente in effetti di avere una panoramica totale di un’azienda-hotel: prenotazioni, vendite, attività di marketing, gestione delle risorse e delle amenities… E i dati raccolti parlano chiaro: un efficace supporto da parte del provider di servizi informatici è infatti la variabile più importante nel momento in cui si deve scegliere un nuovo pms (citata nel 30% dei casi). Ma quali sono invece le caratteristiche più ricercate nel programma stesso?

Per il 58% del campione la necessità principale è quella di avere una maggiore integrazione con gli altri sistemi informatici della struttura, comprese le app mobile (per il 41% degli interpellati). A seguire, si parla di semplicità di utilizzo, la cosiddetta «user-interface» (36%), nonché della possibilità di accedere a funzioni avanzate di analisi dei dati (34%). Non solo: in Europa, ben il 66% degli executive sostiene di utilizzare solo una piccola frazione delle funzioni incluse nel proprio pms. Allo stesso tempo il 38% di loro afferma di desiderare un programma ottimizzato all’interazione con gli ospiti, soprattutto nella gestione delle prenotazioni e in termini di accesso ai servizi dell’hotel.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati