Job In Tourism > News > Hospitality > Continua lo shopping di Katara: preso il Grosvenor House di Londra

Continua lo shopping di Katara: preso il Grosvenor House di Londra

Di Job in Tourism, 18 novembre 2018

Non si ferma la fame di Katara Hospitality per i trophy asset del settore alberghiero. La compagnia controllata dal governo qatariota ha infatti appena annunciato di aver acquisito, per una cifra non rivelata, il celebre Grosvenor House di Londra dalla società d’investimento a stelle e strisce Ashkenazy Acquisition Corporation, che a sua volta aveva comprato l’immobile nel 2017 per circa 550 milioni di sterline.

La medesima società Usa, rivela il The Guardian, è stata peraltro anche proprietaria di una quota del Plaza di New York, prima che sempre Katara Hospitality lo acquistasse per una cifra attorno ai 600 milioni di dollari a inizio dello scorso luglio. Situato nel cuore di Mayfair, davanti ad Hide Park, il Grosvenor House, oggi brandizzato Jw Marriott, è una vera icona dell’ospitalità locale: inaugurato nel 1929, l’hotel, oltre ad aver accolto membri delle famiglie reali e celebrità di tutto il mondo, è stato la prima struttura della città a offrire camere con lobby e bagno.

Katara Hospitality al momento conta su un portafoglio di una quarantina di alberghi di proprietà o in gestione a livello globale, con una presenza piuttosto consistente anche nella nostra Penisola. Suoi sono infatti il Gallia di Milano e il Westin Excelsior di Roma. Mentre ad altri fondi e holding governative del Paese qatariota fanno capo anche il Four Seasons e il Baglioni di Firenze, il Grand Hotel St Regis e l’Aleph di Roma, Palazzo Gritti a Venezia e la Costa Smeralda, con i suoi Cala di Volpe, Romazzino, Pitrizza e Cervo Hotel, nonché con la marina e il cantiere di Porto Cervo e il Pevero Golf Club.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati