Job In Tourism > News > Professioni > Concorso Gaspare Starace Milano ospita la prima

Concorso Gaspare Starace Milano ospita la prima

Di Elena Gerasi, 16 maggio 2008

I giovani aspiranti professionisti del turismo hanno una nuova occasione per confrontarsi: è il concorso Gaspare Starace, organizzato dall’Ipsar Carlo Porta di Milano e rivolto, per ora, a tutti gli istituti della Lombardia, ma che nelle prossime edizioni punta a estendersi a un numero sempre maggiore di scuole su tutto il territorio italiano. La prima edizione, coordinata dal docente del Porta, Ferruccio Zanchi, ha avuto luogo presso la sede dell’istituto alberghiero milanese in cui per anni aveva insegnato proprio Gaspare Starace: il professore recentemente scomparso al quale l’intera scuola ha desiderato dedicare la competizione in segno di riconoscimento e di affetto. Il concorso, al quale hanno partecipato due giovani per ciascun istituto, si è svolto in due parti: la prima, teorica, prevedeva la compilazione di un test; la seconda, invece, era rappresentata da una simulazione pratica delle possibili situazioni che, chi lavora alla reception di un albergo, deve saper gestire. A quest’ultima parte ha potuto accedere, però, solo uno studente per ciascun istituto, selezionato proprio sulla base dei risultati del test scritto. In questo modo, sono state messe alla prova non solo le capacità di problem solving dei ragazzi, ma anche le loro competenze linguistiche, sia nel vocabolario specifico, sia nella conoscenza delle lingue straniere. All’evento, inoltre, erano presenti, tra gli altri, anche i presidenti Solidus e Aira, Franco Alzetta e Luciano Manunta. Quest’ultimo, oltre a fare parte della giuria, ha partecipato attivamente alle prove di simulazione in qualità di cliente fittizio. Alla competizione hanno partecipato, in particolare, l’istituto Gareggiati di Poggio Rusco (Mn), l’alberghiero di San Pellegrino Terme (Bg), l’Olivetti di Monza, il Crotto Caurga di Chiavenna (So), nonché il Vespucci e lo stesso Carlo Porta di Milano. Vincitrice di quest’anno, una ragazza dell’istituto Gareggiati di Poggio Rusco, Laura Paltrinieri, che è stata premiata anche con un soggiorno a Sharm el Sheik. Davide Maggioni, il secondo classificato, ha giocato invece in casa, mentre la terza, Mariagrazia Baraglia, è una studentessa del Crotto Caurga di Chiavenna. Infine, a conclusione del concorso, i ragazzi dell’istituto alberghiero milanese hanno offerto a tutti un pranzo cucinato da loro stessi sotto la guida attenta dei propri insegnati, servendo a tavola come dei veri professionisti. A dimostrazione che la pratica, soprattutto in questo settore, è il fondamento necessario su cui costruire la professionalità del domani.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati