Job In Tourism > News > Hospitality > Comporre le tessere del mosaico matrimonio

Comporre le tessere del mosaico matrimonio

Al Chervò Golf Hotel Spa & Resort San Vigilio gli sposi possono godere di una location in esclusiva, per un evento personalizzato e costruito su misura

Al Chervò Golf Hotel Spa & Resort San Vigilio gli sposi possono godere di una location in esclusiva, per un

Di Giorgio Bini, 22 febbraio 2018

Matrimoni immersi nella natura, oppure cerimonie boho chic, in cui confluiscono vari elementi della cultura bohémien e hippy. Senza dimenticare lo stile shabby del volutamente invecchiato o un classico consolidato quale il vintage. Così come il tema del viaggio e la nuova tendenza all’allungamento della stagione dei matrimoni, che ormai si organizzano persino durante i mesi più freddi dell’anno. Sono i trend del momento del segmento wedding, secondo l’events manager del Chervò Golf Hotel Spa & Resort San Vigilio di Pozzolengo, Emanuela Russo: «In generale, il settore sta poi assistendo a un notevole aumento del numero di matrimoni organizzati in Italia da coppie internazionali: non solo persone comuni ma pure personaggi famosi e magnati dell’industria, attratti dall’appeal della nostra Penisola, che richiedono location tricolori per organizzare la propria cerimonia nuziale da sogno».
E ad aiutare i novelli sposi a trovare la propria venue ideale, oggi contribuisce molto anche la tecnologia: «Sono sempre di più le coppie che si rivolgono alle varie piattaforme online, dove con pochi click si può cercare la location perfetta, ottenendo per di più rapidamente un preventivo», osserva sempre Emanuela Russo. Non solo: grazie alla tecnologia «tutto è diventato più semplice, le distanze si sono annullate ed è estremamente più facile aiutare gli sposi a organizzare il proprio evento nuziale. Esistono per esempio applicazioni non solo in grado di gestire la lista degli invitati, ma pure capaci di raccogliere idee per il matrimonio e di calcolare con precisione il budget di spesa».
Ciò detto, prosegue Emanuela Russo, «la classica partecipazione alle fiere di settore ricopre ancora un ruolo importante: per le coppie di futuri sposi presenziare a questo tipo di eventi si traduce infatti spesso in un momento coinvolgente e rilassato, informativo ma non faticoso. E il vantaggio per noi espositori è quello di lavorare con un pubblico ben disposto ad ascoltare le nostre proposte e a conoscerci meglio».
Anche i wedding planner ricoprono, peraltro ormai, un ruolo importante per un resort che si propone come location di matrimoni: «Le coppie oggi sono sempre più impegnate e quindi si affidano volentieri a un consulente specializzato. Senza contare poi l’influenza del cinema, dove questa figura risulta spesso al centro di cerimonie spettacolari. Per noi quindi il wedding planner rappresenta un alleato prezioso e un rilevante elemento di congiunzione tra gli sposi e la stessa location».
Ma cosa cercano esattamente le coppie in una venue alberghiera? «Vogliono soprattutto avere la possibilità di godere di uno spazio in esclusiva, per un evento personalizzato e costruito su misura per loro», racconta Emanuela Russo. «Noi in particolare cerchiamo di venire incontro davvero a qualsiasi tipo di richiesta. E quando ci troviamo di fronte all’impossibile, basta un po’ di sana ironia per far rientrare il tutto in un contesto di razionale fattibilità».
Coerentemente con quanto sopra esposto, presso la struttura gardesana la politica di vendita è quella di organizzare un matrimonio al giorno, «proprio perché vogliamo coccolare gli sposi: i ricevimenti si svolgono in sale banchetti separate rispetto al ristorante, e quindi distanti dalla clientela tradizionale del resort. E il nostro staff consente alla coppia di godersi la giornata con amici e parenti, assicurandosi che tutto si muova come prestabilito».
D’altronde, secondo l’events manager del Chervò San Vigilio, l’organizzazione di un matrimonio è un po’ come comporre con pazienza le tessere di un mosaico articolato: «Il mio ruolo, e quello del mio team, è perciò proprio quello di riuscire a incastrarle alla perfezione, al fine di garantire una riuscita ottimale dell’evento. Per raggiungere tale obiettivo ci vuole però tanta preparazione, organizzazione e professionalità. Perché in questo campo la qualità non si può improvvisare».
In tutto ciò, la parte ristorativa di un matrimonio non ha affatto perso la propria rilevanza e rimane un elemento fondamentale dell’evento: «In particolare l’immancabile torta nuziale: alla frutta quasi sempre per i matrimoni estivi, al cioccolato o alle creme per quelli invernali», ricorda ancora Emanuela Russo. La cura dei dettagli, insomma, è fondamentale per venire incontro alle esigenze di un segmento di rilevanza crescente per il Chervò San Vigilio. «Quest’anno tra l’altro sarà particolarmente importante per noi, in quanto ci impegneremo a sviluppare pure il cosiddetto destination wedding. Proveremo in altre parole a sfruttare il rinnovato appeal dell’Italia, rivolgendoci a tutti quegli operatori che curano e organizzano matrimoni nella Penisola per coppie internazionali. Contiamo perciò di veder presto crescere ulteriormente il peso di questo segmento nel contesto del business complessivo del nostro resort».
Ma perché un comparto sia anche profittevole, spingere solo sul lato della domanda, e quindi sul fattore revenue, non è sufficiente: «Serve pure il controllo dei costi, che anzi oggi rappresenta una delle funzioni più importanti nella gestione di un ricevimento», conclude Emanuela Russo. «Solo avendo una profonda conoscenza delle varie voci di uscita, si possono infatti tenere a bada le spese e aumentare i margini, garantendo in questo modo quello che è da sempre l’obiettivo di qualsiasi azienda: un consistente segno più in bottom line».

La scheda della location
www.chervogolfsanvigilio.it

N° invitati: 250

Ambienti: soppalco per aperitivi; tre sale banchetti comunicanti tra loro con capienza massima di 250 persone, tutte affacciate sul green e sul laghetto

Servizi: Ristorante; cappella interna per le celebrazioni religiose; gazebo per i riti civili; possibilità di realizzare fuochi di artificio

Attrezzature tecnologiche: Schermi, videoproiettori, impianto audio con microfoni

Alloggio per gli invitati: 133 tra camere e appartamenti

Tipo di cucina: Locale con piatti tipici del territorio e internazionale

Restrizioni: orarie. Il servizio pranzo termina alle ore 18, mentre il servizio cena termina alle ore 24, entrambi con il taglio torta e buffet frutta e dolci inclusi. Eventuali prolungamenti del servizio (con servizio cena e/o musica, open bar) sono soggetti a supplemento.

È possibile prenotare la location in esclusiva: Sì

È possibile celebrare il rito civile: Sì e pure quello religioso

Accesso per disabili: Sì

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati