Job In Tourism > News > News > Come trovare lavoro in albergo negli States. Valorizzare al meglio le proprie caratteristiche

Come trovare lavoro in albergo negli States. Valorizzare al meglio le proprie caratteristiche

Di Ettore Nigro, 6 aprile 2001

Ettore Nigro, attualmente in America, ci aveva precedentemente inviato una lettera in cui evidenziava alcune caratteristiche della ricerca di impiego negli U.s.a. Ci ha nuovamente trasmesso alcune considerazioni basate sulle sue esperienze. Le pubblichiamo, certi di essere utili ai lettori che si trovano in analoghe condizioni. Egregio signor Caneva, vorrei scrivere qualche riga in più riguardo al resume stile Americano, sperando di rendermi utile a qualche caro lettore di Job in Turism che si trova nello stessa situazione o si prepara ad una trasferta in America. Il titolo che dovrebbe dare all’articolo secondo me e’ questo: How getting hired in the USA La prima annotazione di come arrivare ad un colloquio con un potenziale datore di lavoro comincia con il preparare un buon resume. Il resume é qualcosa di incredibilmente difficile e totalmente diverso dal nostro. In due pagine si deve raccontare se stesso e la propria vita professionale. Un consiglio: non esiste un resume perfetto e infallibile, ma un buon resume rappresenta il 50% delle possibilità concreta di essere assunti! Quello che ho scelto io, è un resume semplice ed elegante e si avvicina maggiormente al modello alberghiero, in maniera reale. Si comincia con l’indirizzo: va posizionato in mezzo alla pagina, in grassetto, e sotto il numero di telefono perché se il manager e’ interessato a contattarvi lo trova subito, senza perdere tempo inutile, e questo e’ un punto a vostro favore. Non mettete nessuna informazione personale, come nazionalità, stato civile, età, religione. Se volete mettere il primo piede dentro la porta evitate tutto questo, perché in America è vietato indicare riferimenti personali nel resume Inoltre ricordatevi di non mettere alcuna foto! Indicate poi l’obiettivo che volete raggiungere nel settore. Adesso arriva il difficile: scrivete le Vostre qualifications . al massimo in 5 righe, descrivendo la vostra personalità, le capacita professionali, i vostri punti forti e le esperienze avute nel passato. Siate brevi nello scrivere, ma cercate di essere incisivi perché é la prima impressione che farete al datore di lavoro.

Poi cominciate a fare un riassunto(Work experiences) degli ultimi dieci anni e non di più. Indicate le posizioni ricoperte, il luogo e gli indirizzi degli hotel dove avete prestato servizio e descrivete tutti i compiti che avete svolto. Ad esempio, se siete uno chef de rang, descrivete nei particolari il vostro lavoro, ma anche qui brevi ed incisivi: preso le comande, servito i clienti, supervisionato un organico di 5 persone… ecc, ecc. Da noi un human resource sa cosa fa uno chef de rang e vuole sapere solamente, chiedendo i certificati,dove ha lavorato prima; negli U.S.A. non utilizzano i certificati.. Tutto questo va ripetuto per tutte le posizioni occupate nel passato o per quella che si occupa al momento. Dopo avere descritto gli ultimi impieghi, bisogna indicare la formazione scolastica con rispettive lauree, se conseguite. Ancora oltre: le lingue parlate e scritte, conoscenze informatiche, hobby. Alla fine, nell’ultima riga della seconda pagina, bisogna scrivere: references available upon request! Non mettete mai nomi di altre persone se non richiesti! Questo è un CV americano; non dimenticate di allegare una lettera di accompagnamento; anche questa deve essere ben scritta e studiata prima di essere inviata.(anche sulla lettera il vostro numero di telefono ben in vista) Dopo 3-4 giorni da che avete inviato la vostra domanda fatevi sentire telefonicamente e chiedete di parlare con il responsabole del reparto. Sollecitategli un appuntamento per un’intervista cercando di essere incisivi: non abbiate timore di chiedere, perché solo cosi riuscirete ad avere un colloquio; essere un pò invadenti non nuoce, agli americani piace la gente sicura di se e con iniziativa (nello stesso tempo dimostrate il vostro interesse), da noi sarebbe eccessivo o quasi arrogante, ma qui é normale! Spero di avervi dato una piccola idea di come scrivere il resume, e se avete qualche domanda in merito mi potete contattare via e-mail:ettore2@msn.com From Boston I wish you good luck and all the best for your further career

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati