Job In Tourism > News > Editoriale > Chopin suona una bella musica

Chopin suona una bella musica

Di Antonio Caneva, 29 giugno 2017

È proprio vero: spesso la realtà supera la fantasia. Questa non l’avevo ancora vista in un albergo.
Ho preso parte a un viaggio organizzato in Repubblica Slovacca e Polonia: a Bratislava abbiamo alloggiato in un buon albergo, il Falkensteiner, mentre a Cracovia in uno più modesto, lo Chopin.
In quest’ultimo, in camera, sul tavolino c’era un sacchetto in tessuto, con una scritta. Incuriosito ho letto il testo in due lingue: polacco e inglese. Non volevo crederci, il messaggio era il seguente:
«Cosa c’è nel sacchetto? Appendimi fuori della porta prima di mezzanotte per comunicare al personale delle pulizie che hai fatto la scelta verde, non avendo la camera pulita il giorno successivo. Come nostro modo di dire grazie, Vienna House (la compagnia dell’albergo, ndr) lo riempirà con una sorpresa per il tuo contributo per salvare le risorse naturali».
Naturalmente è una iniziativa per ridurre i costi del rifacimento camere, mistificando il reale motivo e facendo passare l’offerta come attenzione per l’ambiente, con uno spirito “verde”, un po’ modaiolo.
Perché, quale sarebbe stato realmente il risparmio per l’ambiente?
Gli alberghi che propongono di evitare il cambio giornaliero di biancheria hanno una qualche giustificazione (anche se, sono convinto, ciò nasconda principalmente una convenienza per l’azienda), ma il non rifare la camera proprio non produce alcuna conservazione dell’ambiente. Forse il risparmio sui detersivi per pulire il bagno? O la corrente per pulire la moquette? Non facciamo ridere!
Eppure, eppure, con mia grande sorpresa, ho contato al mattino i sacchetti appesi alla maniglia fuori delle porte: in un corridoio con 24 porte, erano appesi sei sacchetti. Considerando le 220 camere dell’albergo, si tratta di un potenziale risparmio nel rifacimento delle camere di circa 55 unità. Voi che siete professionisti, fate presto a fare i conti.
Complimenti signori dell’hotel Chopin. L’avete studiata bene: con quattro dolcetti conseguite un bel risparmio!

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati