Job In Tourism > News > News > Chi è adatto a lavorare nel turismo?

Chi è adatto a lavorare nel turismo?

Di Antonio Caneva, 6 luglio 2001

La Four Seasons ha annunciato la prossima apertura, ad Hong Kong, di un albergo a sei stelle, con ciò indicando un livello di prestazioni per il cliente assolutamente unico. L’utilizzo del termine sei stelle, non convenzionale, era già stato utilizzato dalla Turin Hotels International per comunicare la prossima apertura di un albergo a Venezia e sta entrando sempre più nella consuetudine, per segnalare alberghi superlativi. Ma, per lavorare in questi alberghi e quindi essere in grado di fornire prestazioni adeguate alle loro peculiarità, che caratteristiche bisogna avere? Talvolta ci si lascia impressionare dalla sontuosità degli ambienti o da quel clima, un pò snob, che si respira in certi alberghi e si sopravvalutano le caratteristiche richieste per operarci. Oggi, stranamente più che una volta, è facile operare in un ambito qualificato. Stranamente, perché si potrebbe ritenere che oltre alle normali competenze relative alla capacità di relazionarsi alla clientela, gli aspetti tecnici e tecnologici dovrebbero rendere più difficile l’attività. Se risponde a verità quanto sopra è ugualmente vero però che il percorso professionale è nettamente facilitato dalla possibilità di ricevere una adeguata formazione, all’interno di percorsi predefiniti, che le stesse aziende strutturano per favorire l’inserimento nei propri ranghi di giovani promettenti. Proprio in questo numero di Job, ad esempio, è pubblicata una opportunità della Jolly Hotels per allievi front office manager, dove la formazione, fornita all’interno della società, ricopre un ruolo determinante. Ecco perché ritengo che ora sia più semplice sviluppare una professionalità adeguata alle attuali richieste di qualità; precedentemente la possibilità di crescita era soprattutto legata al “rubare il mestiere” e, lo svolgere la propria attività in ambienti rinomati, era un poco fare parte del mito “snob” che però allontanava da una strutturazione della propria vita relazionale e lavorativa. Attualmente, nel settore del turismo come in ogni altra attività, è sufficiente impegnarsi ragionevolmente ed essere coerenti con le proprie scelte, per avere opportunità assolutamente eccellenti.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati