Job In Tourism > News > News > Bolzano si veste a festa per celebrare la prima funivia del mondo

Bolzano si veste a festa per celebrare la prima funivia del mondo

Di Antonio Scolari, 28 aprile 2008

Compie 100 anni la prima funivia al mondo per il trasporto di persone. Inaugurata a Bolzano il 29 giugno 1908, fu realizzata per raggiungere il Colle, Kohlern in tedesco, per merito di un ristoratore della città altoatesina, Josef Staffler, che diede l’incarico della costruzione alla ditta viennese Simmeringer Maschinen-und Waggonbaufabrik. Quel giorno del lontano 1908, sei autorevoli bolzanini salirono, così, su una cabina un po’ grezza, ma sicura, per affrontare il viaggio inaugurale su quello strano mezzo di locomozione che fu poi battezzato “funivia”: un balzo di 795 metri di dislivello per raggiungere i 1100 metri della fresca e riposante terrazza, dalla quale si gode tuttora una vista a 180 gradi sulle Dolomiti.
La notizia di tale evento, agli albori del nuovo secolo, ebbe molta risonanza anche all’estero e contribuì a migliorare l’immagine di Bolzano, richiamando ospiti attratti dall’ebbrezza di quel tragitto appesi a una fune. Da allora è passato un secolo e varie evoluzioni hanno contrassegnato la vita dell’impianto, che, già nel 1912, venne sostituito da una struttura più moderna con due cabine da 16 persone e due funi portanti di 44 millimetri, andata poi distrutta durante la seconda guerra mondiale e successivamente ricostruita. La prossima domenica 29 giugno 2008, l’impianto del Colle, ora completamente rimodernato secondo gli standard più avanzati, si appresta perciò a festeggiare il suo centenario con un programma ricco di manifestazioni folcloristico-musicali, storiche, artistiche e gastronomiche. Del resto la prima funivia al mondo rimane qualcosa di speciale e unico, se si considera che in questi anni gli investimenti e la tecnologia hanno portato a realizzare sull’intero pianeta ben 12.376 impianti di risalita.
Per gli amanti delle statistiche da Guiness, infine, il primato della città di Bolzano è stato conquistato anticipando di pochissimo la Svizzera, che solo 28 giorni dopo il centro altoatesino, il 27 luglio di quel fatidico 1908, costruì nei pressi di Grindelwald la funivia Wetterhorn-Aufzug. La terza, invece, la Monte San Vigilio di Lana, sempre in Alto Adige, è stata inaugurata il 31 agosto 1912, mentre la quarta ha iniziato a muoversi lungo la sua fune il 12 ottobre 1912 a Rio de Janeiro, in Brasile.

Da maggio a giugno, la città propone un programma ricco di eventi

– Dal 22 al 25 maggio. Decima edizione della Festa dello speck: in Piazza Walther, esposizioni di prodotti tipici e degustazione di piatti creativi a base di speck, mostre di artigianato ed esibizioni di musica popolare.
– Dal 23 al 25 maggio. Kunstart: la Fiera internazionale dell’arte moderna e contemporanea di Bolzano, che avrà il suo culmine il 24 maggio con l’inaugurazione del nuovo Museion, il museo d’arte moderna e contemporanea della città.
– Dal 6 al 14 giugno: il Jazzfestival, nel cui calendario spiccano concerti nei luoghi più particolari della città e dei suoi dintorni come nei vigneti, sul Colle e in altri “teatri” naturali di Bolzano.
– Dal 19 giugno al 24 luglio: Feste musicali a Castel Roncolo

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati