Job In Tourism > News > News > Blackstone vuole Boscolo, ma il prezzo è troppo alto… per ora

Blackstone vuole Boscolo, ma il prezzo è troppo alto… per ora

Di Job in Tourism, 28 gennaio 2016

Blackstone, il gigante del private equity americano già proprietario di maggioranza di Hilton Worldwide, mette nel mirino il gruppo Boscolo, ma le parti sono ancora lontane sul prezzo. La notizia è stata resa nota qualche giorno fa dal Messaggero, che ha rivelato anche i particolari aggiornati del piano di ristrutturazione finanziaria, con cui l’operatore padovano è attualmente alle prese. Tale programma prevede tra l’altro il riposizionamento dell’offerta alberghiera della compagnia verso il segmento lusso, come dimostra bene la chiusura recente di cinque 4 stelle, che si aggiunge alla vendita degli hotel capitolini Aleph e Palace. Dopo le dismissioni, il gruppo conta ora su un portafoglio di 13 alberghi, di cui cinque in Italia. Grazie alla ristrutturazione, i debiti Boscolo sarebbero quindi diminuiti a quota 320 milioni di euro, mentre la compagnia dovrebbe aver chiuso il 2015 con ricavi appena sotto i 180 milioni di euro e un margine operativo lordo (ebitda) attorno ai 28 milioni, di cui 26 provenienti dalle attività alberghiere. Sempre secondo Il Messaggero, il prezzo chiesto a Blackstone dal presidente Angelo Boscolo sarebbe di 80 milioni di euro, a cui si dovrebbe aggiungere l’accollo di tutti i debiti pregressi. Il che stimerebbe il valore della compagnia quindici volte sopra il proprio margine operativo: una cifra normalmente giudicata ben al di sopra dei prezzi di mercato. Boscolo si aspetta però di abbattere le passività tramite la prossima vendita di sette immobili, per un totale di 250 milioni di euro.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati