Job In Tourism > News > News > Best western si lancia a caccia della leadership asiatica

Best western si lancia a caccia della leadership asiatica

Di Giorgio Bini, 28 settembre 2007

Raggiungere le oltre 200 strutture in Asia entro il 2010. È l’obiettivo dichiarato da Best western international, che attualmente annovera nel Continente più vasto del mondo già 160 strutture, ma solo nel 2001 ne poteva contare appena sei. Il gruppo, che vanta il tasso di crescita più elevato nella regione, intende così assumere la leadership di un mercato dalle immense potenzialità. «Sono numeri decisamente significativi, frutto di una modalità di sviluppo che si sta dimostrando vincente» spiega il presidente e ceo di Best western international, David Kong. «La nostra strategia prevede di sottoscrivere localmente forti partnership con soggetti ben radicati sul territorio, operatori che conoscono in profondità la cultura e le tradizioni del Paese target dell’espansione. Inoltre, cerchiamo sempre partner che siano fortemente coinvolti nei progetti, con la dichiarata volontà di costruire strutture di eccellenza in aree di alto profilo. Grazie a questo piano d’azione stiamo diventando velocemente uno dei principali brand di riferimento del continente asiatico». Le ragioni di tale crescente popolarità risiedono nelle garanzie che il gruppo assicura in termini di vendite globali, iniziative di marketing e qualità dei servizi. Attualmente il portafoglio asiatico di Best western è già consistente e sviluppato in molte regioni del Continente. In Cina, dove il gruppo ha intenzione di aprire più di 7 strutture all’anno durante il prossimo triennio, ci sono già una trentina di Best western. In India, la catena ha recentemente firmato un accordo con la società di management locale Cabana hotels per lo sviluppo di circa 100 hotel e 10 mila camere. In Giappone, infine, sono in corso di realizzazione 21 alberghi per un totale di 3 mila camere. Ma tra gli obiettivi di Best western ci sono anche la Corea del Sud, la Thailandia, l’Indonesia, il Vietnam, la Malesia, Singapore e le Filippine.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati