Job In Tourism > News > News > Ai Caraibi cresce il turismo nautico, mentre in Russia Rostov sul Don apre le porte alle grandi catene internazionali

Ai Caraibi cresce il turismo nautico, mentre in Russia Rostov sul Don apre le porte alle grandi catene internazionali

Di Job in Tourism, 4 maggio 2007

Una nuova marina in Repubblica Dominicana
Si inaugura in questi giorni la nuova marina di Punta Cana nella Repubblica Dominicana. Costata in questa prima fase 35 milioni di dollari e dotata di 72 attracchi per yacht fino a 18 metri di lunghezza, se ne prevede un prossimo ampliamento che dovrebbe portare la sua capacità fino a mille attracchi per imbarcazioni lunghe anche 76 metri. La marina dispone di tutti i servizi necessari al diporto, nonché di un’area destinata a ospitare boutique esclusive, ristoranti raffinati e uno yacht club. La struttura si inserisce in un più vasto progetto, voluto dal magnate americano Donald Trump e significativamente chiamato Trump at Punta Cana, che prevede la realizzazione di un vasto complesso dotato di 5 mila unità abitative, quattro hotel di lusso e tre campi da golf, per un investimento complessivo di 2 miliardi di dollari.

Un Radisson Sas sulle rive del Don
Prosegue la penetrazione dei grandi gruppi dell’hôtellerie in Russia. Questa volta è il turno di Rezidor, che inaugurerà un nuovo Radisson Sas hotel a Rostov sul Don. La struttura, che aprirà i battenti alla fine del 2007, sarà il primo albergo a management internazionale della città. Dotato di 81 camere, di cui otto suite e una presidenziale, sorgerà al centro di Rostov lungo la riva del fiume e in prossimità del porto da dove salpano le imbarcazioni per le popolari crociere tra Don e Volga. «Il progetto, realizzato in collaborazione con le società russe DonOtel e Donskoy Prichal, è parte del nostro piano strategico di espansione nella regione», ha commentato il presidente e ceo di Rezidor, Kurt Ritter.

Comments are closed

  • Categorie

  • Tag

Articoli Correlati